Scafati. Esalazioni canale San Tommaso, nuovo esposto in Procura

Scritto da , 20 novembre 2015
image_pdfimage_print

Continua la lotta per salvare il canale San Tommaso, a farsi portavoce dell’esasperazione dei residenti vicino al canale il consigliere comunale Mimmo Casciello.

“Siamo esasperati. Situazione non più sostenibile – così il consigliere comunale di maggioranza – La Procura e’ la nostra unica speranza, in attesa del riavvio dei lavori del Collettore Sub 1 che consentirà ai reflui di convogliare direttamente al depuratore. Lavori questi che avevano subito negli anni passati notevoli rallentamenti fino ad arenarsi. Un procedimento amministrativo difficile e tortuoso, che con un lavoro immane e’ stato possibile riprendere per procedere alla stipula del contratto, con la ditta aggiudicataria dei lavori, previo il necessario parere positivo dell’ Avvocatura dello Stato sullo schema di contratto. Si avvia dunque, verso la fase conclusiva il procedimento amministrativo che vedrà entro domani la presentazione del progetto esecutivo, che una volta verificato e validato consentirà finalmente il riavvio dei lavori. All’ Arcadis, soggetto attuatore di questo intervento ho chiesto in una missiva che venga data la massima priorità alle attività amministrative già programmate, per il definitivo superamento del contesto di criticità ambientale in atto per il Canale San Tommaso.”

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->