Sansiviero: “Creare una linea diretta per Procida e migliorare i collegamenti con il Cilento

Scritto da , 14 Giugno 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

La proposta di attivare una linea diretta Salerno – Procida, lanciata dal nostro quotidiano, in vista anche nel 2022, quando l’isola partenopea diventerà Capitale della Cultura, trova il pieno consenso del presidente della Fenailp Alberghi, Marco Sansiviero, pronto a scendere in campo con l’associazione di categoria per cercare di far si che questa proposta si possa concretizzare. “Il risultato raggiunto da Procida, ovviamente ci stimola e ci spinge a chiedere fortemente un collegamento diretto con l’isola ma anche il miglioramento della mobilità su tutto il nostro territorio provinciale, perchè abbiamo ancora molte zone, bellissime della nostra provincia, che non sono collegate o sono mal collegate. E’ giunto il momento che tutti capiscano che il concetto di fare turismo non può prescindere al concetto di mobilità, se manca questa manca il turismo, è semplice. Ecco perchè come Fenailp siamo pronti a scendere in campo con tutte le iniziative e le proposte possibili affinchè possa nascere nel più breve tempo possibile questo collegamento diretto tra Salerno e Procida. Ovviamente i primi step saranno quelli di parlare con l’assessore regionale al turismo Casucci, ma anche con l’assessore ai trasporti della Regione e ovviamente con il Governatore, che è stato il primo a dire che la nomina di Procida Capitale della Cultura porterà benefici a tutta la regione. Ebbene se il territorio salernitano deve trarre dei benefici da questa nomina lo potrà fare solo se ci sarà un collegamento diretto. Però ci tengo a dire che Procida deve essere per noi solo l’inizio, dobbiamo lavorare sul miglioramento di tutta la rete trasporti, soprattutto le vie del mare. Purtroppo con grande rammarico devo dire che quei pochi servizi che vengono attivati e che sembrano essere turistici, tipo il Metrò del Mare, che sono servizi gestiti, voluti e pagati dagli enti pubblici, non rispondono tanto a logiche turistiche e imprenditoriali, ma rispondono a logiche politiche che purtroppo alla fine non danno i risultati che ovviamente si sperava. Dunque va benissimo il collegamento per Procida, va benissimo il confronto sulla tematica della mobilità con l’assessore, però ad una condizione che si parli di un servizio turistico, perchè l’approccio deve essere di questo tipo, perchè se cadiamo nell’approccio clientelare politico poi diventa un’altra cosa sulla quale io, ma credo tutti gli imprenditori turistici non saranno favorevoli”. Dunque non solo una linea diretta per Procida ma urge anche un miglioramento delle linee via mare per il Cilento “Certo, la problematica oggi che ci spinge a parlare di Procida deve imporci come destinazione turistica regionale, provinciale, necessariamente la tematica più generale della mobilità dei trasporti all’intera fascia costiera regionale. Perchè Procida oggi è la via prioritaria perchè è sotto i riflettori, ma dobbiamo ragionare anche su altre tematiche come il Cilento e come Salerno che deve essere il fulcro per i collegamenti verso la costa a sud e quella a nord”. Antonio Ilardi ha proposto di istituire in maniera veloce un comitato promotore che si facesse carico di tutte queste necessità a sostegno del turismo salernitano. Può essere la Fenail l’associazione che si fa carico di costituire questo comitato? “Siamo disponibili. Magari un comitato ristretto, perchè si sa che se ci sono troppe teste difficilmente si arriva da qualche parte. Come Fenail siamo prontissimi a prenderci questo impegno. Sicuramente nei prossimi giorni ne parlerò anche con il segretario della nostra associazione Arciuolo e vedremo cosa poter fare a stretto giro per accelerare i tempi per riuscire ad ottenere questo collegamento”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->