Salerno diventa Capitale del turismo e della didattica scolastica

Scritto da , 21 Luglio 2020
image_pdfimage_print

Dal prossimo 22 ottobre, per quattro giorni la Stazione Marittima di Salerno, ospiterà la prima edizione della Borsa del Turismo Scolastico e della Didattica a Salerno. Organizzata dalla Tappeto Volante di Scafati, sotto la direzione di Domenico Corrado, la quattro giorni nasce con lo scopo di mettere in connessione la domanda e l’offerta nel settore dei viaggi studenteschi, del turismo culturale giovanile e delle nuove forme di didattica non formale. Saranno 4 giorni dedicati alla scuola e suo futuro, visti i numerosi cambiamenti che questo settore sta vivendo a causa della pandemia che ha colpito l’Italia. Il progetto coinvolge un esteso numero di soggetti sia pubblici che privati che operano nel settore dell’offerta non formale della didattica. Punto di partenza sarà il turismo didattico e culturale. Operatori del settore turistico, istituzioni, produzioni locali, scuole, enti ed altri, potranno confrontarsi e suggerire idee e progetti in grado di far rinascere e sviluppare il sistema economico dell’offerta didattica, anche con la modalità del turismo scolastico. Un ricco programma di incontri, workshop e dibattiti rivolti a docenti, operatori scolastici, studenti, famiglie e operatori del settore turistico e delle forniture di strumenti, supporti e servi didattici è stato messo appunto dagli organizzatori. Un’apposita finestra temporale e fisica sarà, anche, dedicata agli interventi di sostegno per le disabilità cognitive e l’accessibilità, mentre si terranno incontri per favorire lo sviluppo di relazioni tra il mondo della formazione e le imprese, al fine di facilitare la programmazione di un corretto sistema di alternanza Scuola – Lavoro nella prospettiva di favorire l’orientamento dei percorsi scolastici. Durante i workshop verranno confrontate le domande nazionali ed internazionali con l’offerta italiana, creando i veri contatti per lo sviluppo di business immediati o futuri. Durante questi 4 giorni interamente dedicati alla scuola, o meglio alla nuova scuola, verranno presentati anche itinerari classici e proposte innovative, mete nuove e vantaggiosi pacchetti didattici e di viaggio per le scuole, giovani o famiglie. Nel corso dei lavori sarà anche promosso “il viaggio in Campania”, come progetto didattico per conoscere la proprio identità e valorizzare i territori circostanti; si discuterà di come stimolare i flussi interni alla regione e definire in anticipo un programma di incontri tra gli attori rappresentanti la domanda e l’offerta. Insomma, lo scopo, sarà quello di cercare di diversificare l’offerta turistica della Regione Campania in modo da potenziarla e farla divenire una destinazione ambita del turismo scolastico nazionale. Alla Borsa del Turismo Scolastico e della Didattica prenderanno parte anche decine di imprenditori del comparto turistico, didattico, editoriale e ricettivo che potranno proporre le proprie iniziative e le proprie offerte ai dirigenti scolastici e ai docenti delle scuole di ogni ordine e grado che prenderanno parte alla manifestazione. Tra gli ospiti che interveranno agli incontri mattutini che si terranno con docenti e studenti ci saranno l’ex pugile Patrizio Oliva che parlerà di sport e di corretta alimentazione, poi Massimiliano Gallo che racconterà il mondo del cinema e del teatro e quali possibili sviluppi lavorativi questi due settori possono offrire a giovani che si stanno per diplomare o laureare. Ed ancora previsto anche un incontro con il dotto Tommaso Pellegrino, presidente del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano e con il direttore dell’Area Archeologica di Paestum e Velia Gabriel Zuchtriegel. Ancora da definire altri incontri molto importanti e che dovrebbero vedere la partecipazione di Nicola Gratteri, Procuratore Capo di Catanzaro e della giornalista Lucia Annunziata. Monica De Santis

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->