Salerno a 5 stelle, Provenza alla Camera e Cioffi al Senato

Scritto da , 5 marzo 2018

A Salerno, il Movimento 5 Stelle e’ al 40%; il Pd al 18%. Un risultato storico in una citta’ considerata il ‘feudo’ elettorale dem del governatore campano, Vincenzo De Luca. Un dato che nel seggio assegnato secondo il sistema maggioritario comporta un effetto immediato: il candidato Pd Piero De Luca, figlio del presidente della Regione, non viene eletto subito ma dovra’ aspettare l’assegnazione dei seggi della parte proporzionale (e’ capolista del Pd a Caserta).  Piero De Luca supera di poco il 22% delle preferenze (23,13%) e si piazza al terzo posto dietro al candidato del centrodestra Gennaro Esposito (27,31%) e al vincitore, il pentastellato Nicola Provenza (40,84%) che viene eletto deputato. Nicola Provenza, da anni vicino al Movimento 5 Stelle, ha 57 anni ed e’ un medico-chirurgo. Una vita nello sport: e’ stato prima calciatore, poi allenatore professionista in diverse societa’ di Lega Pro ed e’ l’ex medico sportivo della Salernitana. Al Senato, il quadro non cambia: il candidato dem Tino Iannuzzi e’ terzo; vince il Movimento 5 Stelle con il senatore uscente Andrea Cioffi

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->