Salernitana, un terzo posto costruito in casa. Cammino record e adesso si può sognare

Scritto da , 12 novembre 2018
image_pdfimage_print

di Fabio Setta

Non strapperà gli applausi, non farà scintillare gli occhi per la sua bellezza, non entusiasmerà per il suo brio e il suo gioco. su questo ci sono pochi dubbi. però, la salernitana di colantuono spicca in questo torneo di b per continuità e soprattutto solidità. Grintosa, fisica, compatta, costruita praticamente a immagine e somiglianza del suo allenatore, alla vigilia del turno di riposo obbligato, questa salernitana è al terzo posto in classifica. Un risultato difficilmente preventivabile qualche settimana fa. eppure i numeri, unica cosa che contano nel mare delle chiacchiere pallonare, parlano chiaro. e il terzo posto, lì, a un passo dalla zona promozione diretta, la salernitana l’ha costruito nel suo fortino. Dei venti punti totali, ben 17 bocalon e compagni li hanno ottenuti sul prato dello stadio arechi, con un bilancio di cinque vittorie e due pareggi. Nessuno in b ha fatto meglio, anche se va sottolineato come la salernitana sia l’unica squadra ad aver giocato ben sette gare su dodici davanti al proprio pubblico. non può, d’altro canto, passare inosservato, oltre la media punti casalinga di 2,4, il fatto che la squadra di Colantuono abbia vinto le ultime quattro gare casalinghe. Una striscia che non si verificava dal 1999/00 quando la squadra allora arrivata da cagni riuscì a collezionare addirittura una striscia di sette vittorie casalinghe di fila. il lato negativo della medaglia sono i soli tre punti ottenuti in cinque gare in trasferta. su questo però ci sarà tempo per crescere. contro lo spezia, inoltre, la salernitana è tornata a non subire gol. non accadeva da quattro gare. E’ la quinta volta in stagione, quarta in casa che Micai non subisce reti. sono in tutto tre i gol subiti a Via Allende dell’ex portiere del bari. Undici quelli segnati, l’ultimo dei quali da Bocalon, sempre più bomber della squadra con cinque reti, la metà del totale dei gol realizzati nello scorso campionato. per la prima volta, inoltre, la salernitana ha segnato nel primo quarto di gara. rispetto alla scorsa stagione, la salernitana ha un punto in più rispetto a quella guidata da bollini che in casa viaggiava più lenta ma che in trasferta a questo punto della stagione aveva già conquistato nove punti. se Colantuono può festeggiare inoltre anche il primo successo personale contro lo spezia, l’Arechi si conferma campo amaro per i liguri. sette successi granata, tre dei quali consecutivi e senza gol al passivo, un pareggio e due vittorie ospiti (ultima nel 2015/16): questo il bilancio aggiornato dei precedenti tra le due formazioni.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->