Salernitana, tutti pazzi dei gioielli granata

Scritto da , 20 Maggio 2015
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

SALERNO. Il mercato, nell’immaginario collettivo, equivale a dire acquisti, colpi e sogni. Ma spesso può significare anche cessioni dolorose e partenze clamorose. Per la Salernitana, con ancora il rebus allenatore da sciogliere (in vantaggio sembrano esserci Bisoli e Boscaglia, con i vari Gautieri, Delneri e De Canio ed i nomi nuovi Lerda e Bollini a seguire) ed una stagione da concludere ufficialmente, è già tempo di programmare il futuro. Che non è solo fatto di acquisti ma anche e soprattutto di conferme e partenze. La rosa, vista la regola dei 18 calciatori over da dover inserire nella lista ufficiale in serie B, andrà necessariamente scremata e diversi protagonisti della splendida cavalcata appena conclusasi potrebbero lasciare la Salernitana. Verso l’addio ci sono i vari Bianchi, Bocchetti, Pezzella, Mendicino e Cristea, ma in queste ore stanno letteralmente fioccando le richieste per i calciatori più importanti del roster granata. Per Calil e Nalini, i due gioielli della Salernitana, c’è letteralmente la fila. Per il brasiliano c’è almeno una mezza dozzina di società di serie B ed almeno il doppio di Lega Pro che hanno bussato alla porta di Fabiani per capire se ci sono margini di trattativa. Ci sono invece anche un paio di club di serie A (Chievo ed Udinese) sulle tracce di Andrea Nalini. Entrambi i calciatori non sono in scadenza, dal momento che detengono un contratto che li vincola alla società granata fino al 30 giugno del 2016. Soprattutto Nalini, visto le prospettive, potrebbe richiedere il prolungamento dell’accordo. Ma Nalini e Calil non sono gli unici ad essere appetiti sul mercato. Anche Tuia e Gori, che sono in scadenza di contratto, hanno già ricevuto diverse telefonate per sondare il terreno. Sia il portiere che il difensore hanno però manifestato la volontà di restare a Salerno ed a breve potrebbero incontrarsi con la società per rinnovare il loro accordo. Chi tornerà alla base per fine prestito è Maikol Negro. Il Latina vorrebbe assolutamente trattenere l’attaccante salentino, che è stato valorizzato dalla proficua esperienza salernitana. Molto dipenderà però dall’esito della lotta salvezza in cui è invischiata la squadra allenata dall’ex granata Mark Iuliano. In caso di retrocessione in Lega Pro, Negro potrebbe chiedere alla sua società di appartenenza di tornare alla Salernitana. Sempre che lo stesso club granata ritenga Negro ancora parte del proprio progetto… Ad ogni modo l’intenzione di Fabiani è quella di trattenere gli elementi che hanno formato l’ossatura della compagine che ha conquistato la vittoria del campionato e la promozione in serie B.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->