Salernitana tra proroga e colpi last minute

Scritto da , 31 agosto 2015
image_pdfimage_print

di Fabio Setta

SALERNO. E’ davvero l’ultimo giorno di mercato? E’ questo il dubbio che serpeggia tra saloni, deserti, causa serie A, dell’Ata Hotel di Milano. Questa mattina il Consiglio Federale deciderà se lasciare aperto o meno il mercato, limitatamente a serie B e Lega Pro (serie A solo in uscita verso le categorie inferiori nda), fino al 15 settembre. La Salernitana, però, dopo aver ufficializzato Coda e Rossi ha l’obbligo di acquistare il prima possibile i rinforzi indispensabili per Torrente. Domenica inizia il campionato e all’Arechi arriverà l’Avellino. Ulteriori rinvii rischiano di essere solo controproducenti. Fabiani è arrivato ieri pomeriggio a Milano. Qualcosa si è mosso, ma oggi resta comunque una giornata decisiva. La lista granata è già completa. pertanto ad ogni arrivo seguirà un’inevitabile partenza. Ecco la situazione reparto per reparto.
PORTIERI. La società granata sta valutando di sostituire Liverani, da piazzare in Lega Pro, con un portiere di maggiore esperienza che possa fare anche da chioccia al giovane Strakosha. Resta in piedi la suggestione Amelia, così come restano vive le piste che portano a Frison e Polito. Il Lecce, che è tornato alla carica per Franco e Calil, ha proposto in cambio Benassi. Soluzione che non sembra esaltare l’entourage granata.
DIFENSORI. Con l’arrivo di Rossi che ha preso il posto di Bocchetti, il club granata potrebbe acquistare giusto un altro centrale. Il nome è quello di Altobello, tesserabile peraltro come giocatore bandiera. Una decisione potrebbe anche essere presa nei prossimi giorni, considerato che attualmente Altobello è svincolato. Trevisan, richiesto dal Cittadella, se ci fosse la possibilità di uno scambio potrebbe essere ceduto. Ipotesi fattibile in caso di proroga. Radiomercato riporta un tentativo del club granata per il difensore centrale del Novara Freddi, al momento rispedito al mittente
CENTROCAMPISTI. E’ questo il reparto che necessita di rinforzi immediati. Contro il Bari, Torrente è stato costretto a schierare il 4-2-3-1 considerati i forfait di Bovo e Moro. Il sogno, dichiarato, è Lodi. La situazione è chiara: l’accordo con il Catania, confermato anche dal ds etneo Ferrigno, è stato raggiunto.Resta da trovare l’intesa con il calciatore. Lodi nelle ultime ore sembra aver abbassato le proprie pretese economiche. Questa mattina c’è in programma un nuovo incontro tra le parti. Con la fumata bianca che potrebbe essere vicina. Sullo sfondo c’è l’ipotesi Bellomo, in uscita dal Chievo. L’ex Bari ha chiesto al proprio agente di intavolare una trattativa con la Salernitana, con il Chievo che sarebbe anche pronto a pagare una parte dell’ingaggio. Sempre calda la pista che porta a Defendi del Bari così come l’ipotesi Bentivoglio non è certo da scartare. In uscita Grillo, destinato alla Paganese. Oggi o nei prossimi giorni.
ATTACCANTI. Tutto ruota intorno a Calil. Ieri si è diffusa la voce di un interessamento del Benevento. In vantaggio c’è il Modena, anche se l’agente del brasiliano ha ribadito che Calil da Salerno non si muove. In uscita ci sono Perrulli e Russotto, richiesto dal Catania che ha sondato anche Calil. Sul brasiliano c’è anche il Matera che avrebbe offerto un biennale. A quel punto bisognerà cercare il sostituto. Donnarumma resta il primo obiettivo. Il Vicenza ha tolto dal mercato Giacomelli, elemento seguito da Fabiani. Non è da escludere il classico colpo a sorpresa. Poche ore e si saprà. O, male che va, altre due settimane e si saprà.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->