Salernitana, sconfitta immeritata a Bari

Scritto da , 6 novembre 2015
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

BARI. Una bella Salernitana perde a Bari immeritatamente e finisce sempre più giù in classifica. Dopo la rete in avvio di Maniero, i granata meriterebbero un rigore per un fallo su Milinkovic ma nella ripresa trovano il pari con Donnarumma. Poco dopo però è Valiani a battere Strakosha, regalare i tre punti al Bari e affossare la Salernitana.

A sorpresa Torrente lascia in panchina Pestrin e conferma il giovane Milinkovic a fare da pendolo tra centrocampo ed attacco. In difesa, al centro, c’è ancora Franco in coppia con Empereur. La mossa però non sortisce gli effetti sperati, tanto che dopo appena 7’, al primo affondo, il Bari passa. Del Grosso crossa dalla trequarti un pallone all’apparenza innocuo ma Maniero, granata mancato, si inserisce tra i distratti Empereur e Rossi e con un gran sinistro al volo fa secco Strakosha. per il bomber napoletano c’è dunque il ritorno al gol dopo dieci giornate proprio contro la Salernitana. I granata si riorganizzano ed al 17’ vanno vicinissimi al pareggio: Rossi crossa verso Coda, il quale vince un rimpallo e si ritrova davanti a Guarna, lo salta ma tentenna ed a porta vuota si fa anticipare da Contini. Il Bari si riaffaccia dalle parti di Strakosha con una punizione di Rada, ma il portiere è bravo e reattivo nel respingere la potente conclusione del rumeno. Al 20’ ci si mette anche il signor Candussio che nega un rigore a dir poco solare alla Salernitana, ammonendo Milinkovic dopo che il francese aveva saltato mezzo Bari ed era stato falciato in area da Porcari. La formazione di Torrente è più viva dei galletti ma non riesce ad incidere negli ultimi venti metri. Senza strafare il Bari però riesce a mantenere il vantaggio minimo fino al riposo di metà gara.

La ripresa si apre subito con una chance per i granata: al 49’ Sciaudone crossa per la testa di Coda, ma la traiettoria del pallone termina sulla parte alta della porta difesa da Guarna. Il portiere pugliese, al 51’ è pronto nel respingere una rasoiata di Sciaudone dopo un’altra grande azione di Milinkovic. Al 53’ il Bari trova il raddoppio ma Candussio annulla la rete di Contini per un fuorigioco attivo di De Luca, trovatosi sulla traiettoria di Strakosha. Al 69’ la Salernitana trova il sospirato e meritatissimo pareggio. E’ il neo entrato Donnarumma a scaricare alle spalle di Guarna dopo una spizzata di Colombo sugli sviluppi di un corner la rete dell’1-1. Per l’ex Teramo è la fine di un incubo ed il ritorno al gol, il primo in questa stagione. Il Bari colpito nell’orgoglio tenta di assediare i granata nel finale. Al 78’ Maniero prova a bissare con un colpo di testa che però lambisce il palo alla sinistra di Strakosha. Due minuti più tardi i galletti si riportano in vantaggio. De Luca salta tutti sulla destra, mette al centro rasoterra e sul primo palo Valiani brucia tutti e fulmina Strakosha. al 90’ Coda controlla bene in area ma è ancora una volta troppo macchinoso nel concludere, consentendo a Rada di contrarne la conclusione a botta sicura. La gara si chiude con la vittoria del Bari e l’immeritata sconfitta della Salernitana che mastica amaro per le solite amnesie difensive e per diverse decisioni discutibili del signor Candussio.

BARI-SALERNITANA 2-1

BARI (4-3-3): Guarna; Sabelli, Contini, Rada, Del Grosso (65’ Donkor); Porcari (52’ Defendi), Gentsoglou (73’ Donati), Valiani; Rosina, Maniero, De Luca. A disp.: Micai, Romizi, Di Noia, Boateng, Puscas, Sansone. All.: Nicola

SALERNITANA (4-3-3): Strakosha; Colombo, Franco, Empereur, Rossi; Odjer, Moro (83’ Perrulli), Sciaudone (76’ Bovo); Milinkovic (65’ Donnarumma), Coda, Gabionetta. A disp.: Terracciano, Ronchi, Bernardini, Lanzaro, Nappo, Pestrin. All.: Torrente

ARBITRO: Candussio di Cervignano (Tolfo-Bottegoni). IV uomo: Di Paolo di Avezzano

MARCATORI: 7’ Maniero, 69’ Donnarumma, 80’ Valiani

NOTE: Spettatori 28mila circa di cui duemila provenienti da Salerno. Ammoniti Rossi, Milinkovic, Moro, Valiani, Sciaudone. Recuperi 1’ e 5’

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->