Salernitana, sale la febbre granata

Scritto da , 17 Maggio 2022
image_pdfimage_print

di Marco De Martino

SALERNO – Ci vorrebbero due stadi. E’ quello che ripete la maggior parte dei tifosi della Salernitana in riferimento al match che, domenica prossima alle ore 21, deciderà le sorti della formazione di Davide Nicola. Sono talmente tante le richieste che stanno giungendo in queste ore da tutta Italia ed anche da diverse zone d’Europa, che l’Arechi è già virtualmente sold out. Questo pomeriggio alle ore 15 scatterà la prevendita riservara ai fidelizzati. La prelazione per i possessori di Fidelity Card (Happy Card – Granata Card): durerà fino alle ore 14:59 di domani, un minuto dopo scatterà l’attesissima vendita libera. Come accaduto durante tutto l’arco del campionato, sarà possibile acquistare il prezioso tagliando o sulla piattaforma VivaTicket oppure recandosi presso una delle ricevitorie autorizzate. Inevitabili, in quest’ultimo caso, le code che si registreranno a partire da domani pomeriggio presso i punti VivaTicket. Questi i prezzi dei tagliandi comprensivi di commissioni: Tribuna Azzurra: € 41,28 (intero), ridotto € 24,74 (Under 14 – Over 65 – Donne); Tribuna Verde: € 51,50 (intero), ridotto € 30,90 (Under 14 – Over 65 – Donne); Tribuna Vip Rossa: € 67,98 (intero), ridotto € 41,20 (Under 14-Over 65-Donne). Distinti: € 30,90 (intero), ridotto € 18,54 (Under 14 – Over 65 – Donne); Curva Sud: € 18,54 (intero), ridotto € 2,06 (Under 14 solo in ricevitoria). IL NODO CURVA NORD Saranno messi a disposizione 27.740 tagliandi, ma non è da escludere che, come accaduto in occasione del match con il Cagliari, possa essere resa disponibile in extremis un’altra piccola scorta di tagliandi a poche ore dall’inizio del match. Ovviamente nel computo sono esclusi i biglietti della curva nord, la cui riapertura in queste ore è oggetto di un’autentica bufera di carattere politico-istituzionale. La società granata si è messa a disposizione per svolgere in tempi rapidi i lavori per l’installazione di altri tornelli, il Comune si è detto disponibile a concedere il proprio avallo alla riapertura del settore sempre che vengano rispettate tutte le misure di sicurezza. Si attende, dunque, soltanto l’ok della Questura affinchè la curva nord torni ad ospitare i tifosi granata. Se così fosse, la capienza dell’Arechi aumenterebbe di almeno tremila unità. LA MAXI COREOGRAFIA Lo stadio pieno favorirà un colpo d’occhio ancor più straordinario rispetto alle ultime uscite quando si è comunque registrato il tutto esaurito. Questo perchè la curva sud Siberiano sta organizzando ormai da più di una settimana una maxi coreografia che ovviamente è ancora top secret ma che promette di rimanere negli annali della storia del tifo granata, già ricco di scenografie mozzafiato che hanno fatto il giro del mondo. Intanto aumentano gli appelli, soprattutto via social, da parte della tifoseria granata, di stare ancor più vicino alla squadra in questo momento cruciale della stagione. ULTRAS, QUANTI ATTESTATI DI STIMA Si moltiplicano, nel frattempo, gli attestati di stima nei confronti della tifoseria granata. Elogi non dovuti solamente all’ennesimo esodo che ha portato qualcosa come novemila sostenitori granata nella lontana Empoli, ma soprattutto per il comportamento irreprensibile degli stessi. Nella ridente cittadina toscana i salernitani hanno dato esempio di grandissima civiltà, nonostante la posta in palio altissima: compostezza ed educazione nei pochi bar e ritrovi aperti, come pure all’esterno ed all’interno del Castellani nonostante le due tifoserie abbiano convissuto gomito a gomito. Impeccabile, infine, pure il deflusso ed il ritorno, con i salernitani assolutamente perfetti anche all’interno degli autogrill che li hanno ospitati e rifocillati. Peccato per la rottura di due autobus che hanno costretto un centinaio di tifosi ad un’autentica odissea ed al ritorno addirittura alle 8 del mattino a Salerno.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->