Sacco, Postiglione e Motta: le incognite di Forza Italia

Scritto da , 25 gennaio 2018
image_pdfimage_print

 

di Andrea Pellegrino

Decide tutto Berlusconi. Le liste ed i nomi sarebbero sulla scrivania del Cavaliere ad Arcore. Enzo Fasano, sostanzialmente, avrebbe preso inomi di quaranta onorevoli e senatorie spedito tutto ai colleghi dipartito di Napoli che, a loro volta,avrebbero inviato tutto all’ex premier. Nulla di certo, dunque, fino a quando non si esprimerà il Cavaliere, che avrebbe già disegnato congli alleati la mappa dei collegi. Il CENTROSINISTRA caso Salerno è uno dei più spinosi.Soprattutto dopo le polemiche e la frattura interna. Da chiarire, oltre alla posizione dei quaranta politici schierati, ci sono le posizioni degli esponenti della “società civile” proposti per rafforzare il gruppo salernitano.Tra questi il prefetto Umberto Postiglione, l’imprenditore Gerardo Motta, l’odontoiatra Francesco Sacco e l’ex assessoreregionale Caterina Miraglia. In più il Rettore Aurelio Tommasetti, che avrebbe dato già da tempo la sua disponibilità a scendere in campoma che pagherebbe – al momento -lo stop di Mara Carfagna. Nelle ultimeore, invece, aumentano lequotazioni di Fratelli d’Italia a Salernocittà. In pratica, secondo lanuova mappa, Fdi, oltre l’Agro nocerino(dove è candidato l’uscenteCirielli), dovrebbe coprire anchel’uninominale del capoluogo.Il nome è quello di Gennaro Espositoche già ieri ha annunciato:«Sono candidato, indicato da Fratellid’Italia, sostenuto da tutto il Centro Destra, nel Collegio Uninominaleper la Camera dei Deputatidi Salerno-Cava-Costiera-Valledell’Irno. Ringrazio per la fiduciaGiorgia Meloni che ha ascoltato leproposte del territorio sostenute daEdmondo Cirielli ed Antonio Iannone.Il mio appello è a tutte ledonne e gli uomini del territorioche, davvero, hanno a cuore il futurodell’Italia e degli Italiani: andiamoa vincere questa decisivabattaglia elettorale, politica e sociale».

 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->