«Rotary innanzitutto», parola di Levi

Scritto da , 10 Luglio 2013
image_pdfimage_print

«L’entusiasmo, l’orgoglio dell’appartenenza, la leadership, la caratura etica, punto d’onore di tutta l’esperienza rotariana, il “servire al di sopra di ogni interesse personale”, la mission rotariana, saranno le mie priorità». Con queste sentite parole, è iniziato il discorso d’insediamento del nuovo presidente del Club Rotary Salerno Est, il dottor Ernesto Levi che, durante la tradizionale cerimonia del passaggio delle consegne, svoltasi all’Hotel Cetus di Cetara, ha ricevuto il collare e lo spillino dal presidente uscente Renato Vicinanza, che ha ricordato gli innumerevoli progetti messi in cantiere e realizzati durante il suo mandato, molti dei quali hanno coinvolto i ragazzi di oltre venticinque scuole salernitane: «Il progetto che mi ha gratificato maggiormente è stato sicuramente il progetto “Integrati a Vita” che il Coni, grazie al Consigliere Nello Talento, diffonderà a livello nazionale». Il neopresidente Ernesto Levi, che già da giovanissimo è stato un attivo rotaractiano, ha ricordato la mission degli uomini e delle donne del Rotary: «Costruire valori, responsabilizzarsi e responsabilizzare, crescere nel servizio, perseguire il bene comune, essere generosi e altruisti per necessità morale». Il dottor Levi che ha scelto come suo motto: “L’etica rotariana scopo di vita”, ha spiegato il programma che si accinge a realizzare durante il suo mandato: «Sarà caratterizzato dall’essere presenti sul territorio. Seguendo le nuove linee guida della Rotary Foundation, tracciate nel programma “Visione Futura”, insieme agli altri club cittadini e della Provincia, attrezzeremo il Giardino della Minerva con una sala didattica multimediale e una multifunzionale per mostre e convegni. Promuoveremo anche il gemellaggio con il club Rotary svedese della città di Uppsala, sede di un orto botanico, gemellato con il nostro “Giardino della Minerva”. In collaborazione poi con la Sovrintendenza Regionale, realizzeremo il progetto: “Registi per la legalità”, avente l’obiettivo di diffondere la cultura della legalità nelle scuole, con la realizzazione di uno spot che sarà girato in una scuola salernitana». Naturalmente saranno riproposti i progetti ormai istituzionalizzati del club, come: “Una Mano Vela Diamo”, ideato dal dottor Antonio Brando, che il dottor Levi segue dalla prima edizione insieme al dottor Alfonso Pellegrino, e tanti altri: «Cercheremo anche di sfruttare le eccellenze del nostro club, come il nostro poeta Enzo Tafuri». Il presidente Levi ha presentato i componenti del nuovo Consiglio Direttivo: past president Renato Vicinanza, presidente incoming Antonio Napoli; presidente eletto Francesco Mastrosimone; vice presidente Marilena Montera; segretario Lello Caggiano; tesoriere, Alfonso Pellegrino; prefetto Luigi Vuolo; consiglieri: Roberto Cuzzocrea, Francesco Orio; Rosario Manzo, Francesco Mastrosimone; Achille Parisi; Antonio Vairo; Eddy Ventura. Alla cerimonia hanno partecipato anche il Governatore uscente, Marcello Fasano, che ha seguito da vicino le iniziative del suo club che vanta ben tre Governatori nella storia del Distretto 2100, gli assistenti Roberto Mastrangelo e Salvatore Iovieno; due dei quattro soci fondatori del club Gennaro Esposito e Generoso Andria e il Sindaco di Cetara Secondo Squizzato che ospita da sempre la regata velica “Una Mano Vela Diamo” che ogni anno, sbarca sulla spiaggia di Cetara oltre duecento ragazzi “speciali” che vivono momenti di gioia ed emozioni uniche.

di Aniello Palumbo

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->