Rosa Egidio Masullo: «Simpatia verso Mdp ma non sarò candidata» Sì alla lista unica di sinistra, «così si costruisce qualcosa di solido»

Scritto da , 29 novembre 2017
image_pdfimage_print

Erika Noschese

L’avvocato salernitano Rosa Egidio Masullo, ex assessore ai Servizi Sociali ed ex candidata a sindaco alle amministrative del 2011, non ha intenzione di scendere nuovamente in campo per ricandidarsi. Ma la sua vicinanza al movimento Mdp è ben nota, tanto da aver preso parte alle assemblee pubbliche tenutesi recentemente in città. E, dunque, favorevole alla creazione di una lista unica a sinistra che possa rendere i democratici più solidi.                                                                                                                                    Avvocato, Lei sembra essere tra i possibili protagonisti di queste elezioni. Ha intenzione di scendere nuovamente in campo, dunque, e candidarsi con Mdp?                                                                                                                                                    «No, assolutamente. Non ho intenzione di candidarmi con Mdp e tantomeno la mia dichiarata simpatia, benchè riservata, per Mdp sta a significare questo e non ho ricevuto segnali in tal senso».                                                                                                                         Lei, dunque, non è tra i candidati ma è vicina al Movimento, giusto?                                                                         «Assolutamente si, sono vicina ad Mdp. Ho partecipato alle iniziative pubbliche. Lo seguo con interesse»                                               E sulla creazione di una lista unica a sinistra?                                                                                                                                               «Tutto il bene possibile, se la riusciamo a fare. Ovviamente, non mi interessa la lista di per sé ma il ragionamento di aggregazione a sinistra, solido».                                                                                                                                                                                                                  A Salerno, dunque, Mpd potrà sicuramente contare sull’appoggio dell’avvocato salernitano, impegnato in politica alle amministrative del 2011, con le liste Salerno Democratica, Italia dei Valori Di Pietro e Federazione della Sinistra, riuscendo ad otteneere solo il 2,36% dei consensi mentre le liste ottennero solo il 2,49%. Una candidatura, la sua, che nel centrosinistra non appoggiava l’attuale presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Già nel 2006, l’avvocato tentò la strada della politica, sempre puntando alla poltrona di primo cittadino , senza però ottenere i risultati sperati.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->