Rissa tra detenute a Fuorni. Ferita al ginocchio anche agente

Scritto da , 25 novembre 2018
image_pdfimage_print

di pieffe

Ennesima rissa nella sezione femminile del carcere di Fuorni. Agente intervenuta per riportare la calma riporta una contusione al ginocchio. E’ accaduto ieri mattina nella casa circondariale di Salerno, dove gli agenti hanno anche sequestrato, negli ambienti della sala colloqui, un piccolo telefono cellulare. La zuffa tra le detenute è scoppiata all’improvviso e, al momento non si conoscono i motivi. Immediatamente sono intervenuti gli agenti in servizio nella sezione. Con celerità hanno tentato di dividere le detenute venute alle mani. Una delle poliziotte nel cercare di riportare la calma si è ferita ad un ginocchio. Una contusione per la quale è stato necessario il trasporto al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno. I camici bianchi dopo averla visitate e sottoposta a delle radiografie l’hanno dimessa con una prognosi di quindici giorni. Solo una settimana fa, sempre nella sezione femminile si era verificata l’ultima collutazione. una situazine di emergenza, quella che si è benuta a creare all’interno dell’istituto di pena salernitano. Situazione su cui ha focalizzato l’attenzione, pochi giorni fa, la segreteria provinciale della Uil. L’organizzazione sindacale ha espresso solidarietà all’agente ferita e la piena vicinanza a tutti gli agenti in servizio presso la casa circondariale di Salerno. In più occasioni la Uil provinciale ha lanciato grida d’allarme sulle condizioni in cui operano gli agenti quotidianamente che, nonostante tutto continuano a svolgere il proprio dovere senza mai abbassare la guardia così come lo dimostra l’ennesimo sequestroi operato ieri nella sala colloqui del penitenziario.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->