Ricucite le lacerazioni al bimbo azzannato dal rotwailler

Scritto da , 28 Ottobre 2019
image_pdfimage_print

di Pina Ferro

Migliorano le condizioni del bimbo di otto anni che sabato sera è stato azzannato ai genitali ed a parte degli arti inferiori da un rotwailler. I medici dell’ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona”, con un delicatissimo intervento chirurgico sono riusciti a ricucire le lacerazioni provocate dai denti d e l l ’ a n i m a l e . Nessun intervento di amputazione è stato necessario. Per il piccolo, ricoverato nel nos o c o m i o salernitano, i medici che lo hanno in cura si sono riservati la prognosi anche se il quadro clinico è in miglioramento. La prognosi potrebbe essere sciolta nelle prossime ore. Minuti di grande terrore quelli vissuti sabato sera dal ragazzino e dai genitori che si trovavano in vacanza a Pontecagnano. Erano da poco trascorse le 20.30, la famiglia si trovava nei pressi dell’Hotel Olimpico, in via Lago Trasimeno. Improvvisamente, non è chiaro se sfuggito al guinzaglio o libero in strada, un rottweiler avrebbe aggredito il bambino, attaccandolo alla parte inferiore del corpo, strappandogli via i tessuti e ferendolo gravemente ai genitali. Scattato l’allarme, sul posto sono giunti i volontari del Vopi con un medico del servizio di emergenza territoriale 118. Al piccolo sono state prestate le prime cure del caso prima di essere trasferito in emergenza al pronto soccorso dell’ospedale di via San Leonardo in codice rosso. I medici del reparto di emergenza non appena hanno appurato le reali condizioni del ragazzino ne hanno disposto l’immediato trasferimento in sala operatoria affidandolo ai chirurghi di turno nel reparto di Chirurgia Pediatrica i quali hanno provveduto alla ricostruzione dei tessuti. Sull’episodio sono in corso indagini da parte delle forze dell’ordine intervenute.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->