Renzi a Salerno: “Vengo a difendere il Pd e dire no agli impresentabili”

Scritto da , 22 Maggio 2015
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino

Atterrerà alle 12.50 all’aeroporto “Costa d’Amalfi” di Pontecagnano, poi per il premier Matteo Renzi ci saranno in agenda tre incontri a Salerno, in compagnia del candidato alla presidenza della Regione Campania Vincenzo De Luca. Secondo il programma  Matteo Renzi dovrebbe visitare l’impianto di compostaggio, l’asilo di Pastena dedicato a Teresa Buonocore (la ‘mamma coraggio’ di Napoli che nel 2008 testimoniò contro Enrico Perillo, l’uomo che aveva abusato di alcune minorenni tra le quali una figlia della donna, per poi essere assassinata), per finire il tour all’hotel Mediterranea (ore 14,30) con un incontro con i candidati del Partito democratico. Qui ci saranno la segretaria regionale democrat Assunta Tartaglione ed i vertici della segreteria provinciale del Pd guidati da Nicola Landolfi. Per l’intera giornata di ieri, in via Manzo, si sono susseguite riunioni organizzative per accogliere il presidente del Consiglio dei Ministri nella città di Vincenzo De Luca. Si tratterebbe di una visita che porrebbe fine alla “guerra fredda” politica tra i vertici del Nazareno ed il candidato governatore del centrosinistra. In pratica Matteo Renzi metterebbe definitivamente la sua firma sulla contestata candidatura dell’ex sindaco di Salerno che, di fatto, ha spaccato le diverse anime democrat campane e nazionali. Ma Renzi ieri mattina durante il vertice con i suoi fedelissimi avrebbe detto ai suoi: «Vado a Salerno per difendere il Pd ma anche per ribadire lo stop agli impresentabili».
Dal Movimento 5 Stelle e dai parlamentari salernitani parte l’invito provocatorio: «Si faccia un giro in città per capire quale è il reale stato in cui versa Salerno. Così potrà davvero vedere con i suoi occhi che De Luca racconta solo balle, altro che buon amministratore». «L’occasione – rimarcano i pentastellati Isabella Adinolfi (europarlamentare), Andrea Cioffi, Silvia Giordano, Mimmo Pisano, Angelo Tofalo – sarebbe utile al premier anche per verificare il falso mito dell’ex sindaco buon amministratore. Visto che si troverà in città, Renzi potrà documentarsi sul reale stato della nostra Salerno, splendida da sempre, ma oggi ridotta davvero male. Potrà vedere, tra le altre cose, il mostro Crescent sulla spiaggia di santa Teresa, il mare inquinato, il dissesto del bilancio comunale, le tasse più alte d’Italia, la piazza “più grande d’Europa” sfondata, i monumenti che cadono a pezzi, i rilievi e le condanne inflitte dalla corte dei conti a De Luca e la sua giunta, l’interminabile cittadella giudiziaria inaugurata 10 volte e mai aperta». Domani, invece, arriverà a Salerno Silvio Berlusconi. Il leader di Forza Italia sarà alle 19.00 sul Corso Vittorio Emanuele (angolo via Velia) e sarà accompagnato dal governatore Stefano Caldoro e dall’ex ministro Mara Carfagna, oltre che dal coordinatore regionale Domenico De Siano, dal senatore Enzo Fasano e dagli altri parlamentari salernitani e campani. «La visita di Berlusconi – dichiara il senatore Vincenzo Fasano – è un segnale forte a sostegno degli sforzi che sta compiendo il presidente Caldoro in questa difficile ma esaltante competizione elettorale. Impegnato prima di tutto in quella che è una “campagna di verità” sui reali sacrifici e risultati politico amministrativi raggiunti in soli cinque anni con grande serietà e senso del dovere in Regione Campania». Oggi Silvio Berlusconi sarà, invece, a Napoli. Per entrambi i big non si escludono proteste. Soprattutto da parte degli insegnanti che la scorsa sera hanno mostrato la loro contrarietà alla riforma sulla scuola a Nichi Vendola, ospite della lista “Sinistra al lavoro per la Campania” in piazza Portanova.

 

IL PROGRAMMA

Nel corso della sua visita, il premier visiterà alcune strutture “simbolo” del modello Salerno: alle ore 13.00 circa Il Presidente Renzi sarà presso l’Asilo Nido Buonocore, in via Martiri Ungheresi, nel quartiere Pastena; a seguire visiterà l’impianto di compostaggio, nella zona industriale della città, per poi recarsi presso il Porto Marina d’Arechi. La visita del premier terminerà con una conferenza stampa, prevista per le ore 14.30 circa presso l’Hotel Mediterranea.

 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->