Recupero crediti: prevenire è meglio che curare

Scritto da , 21 Marzo 2019
image_pdfimage_print

Con l’inizio del nuovo anno siamo entrati in una nuova fase di recessione tecnica con gli ordinativi industriali in flessione dell’1,2% e il PIL in decrescita dello 0,1%.

Con l’inizio della recessione inizia nuovamente ad aumentare il numero il numero degli imprenditori che ritarda o sospende i pagamenti ai dipendenti e ai fornitori.

Al fine di affrontare la congiuntura sfavorevole al meglio minimizzando gli insoluti aziendali e massimizzare i livelli di liquidità basta seguire attenersi scrupolosamente a poche semplici regole che pubblichiamo qui di seguito:

– Attivarsi immediatamente per il recupero dei crediti insoluti, senza perdere tempo concedendo ai debitori dilazioni.

– Avvalersi di un servizio di recupero crediti efficace ed economico che non scoraggi l’avvio di una procedura di recupero. Alcune società offrono il servizio di recupero senza richiedere al cliente alcuna percentuale sulle somme recuperate e richiedendo il loro compenso solo alla controparte debitrice in caso di esito positivo del recupero www.recuperocreditifacile.com/recupero-crediti.

– Assegnare ad ogni cliente un rating in base al quale decidere quanto credito concedere al cliente. Raggiunta la soglia predeterminata stoppare le forniture e attivarsi immediatamente per il recupero senza nessun timore di perdere il cliente.

– Al momento della consegna della merce far firmare al cliente i documenti di trasporto in modo che in seguito non possa più contestare la qualità della merce oppure la ricezione della stessa.

– Tutte le volte che si instaura un rapporto di fornitura con un cliente pretendere che il credito venga garantito con una polizza fideiussoria oppure che i soci dell’azienda garantiscano personalmente il credito.

– Quando si instaura un rapporto commerciale con un nuovo cliente registrare tutti i dati utili per un possibile recupero futuro. In particolare prestare attenzione alle coordinate bancarie, alla targa dei veicoli di proprietà e ai dati dei soggetti con cui il cliente ha rapporti commerciali.

– al momento dell’acquisizione di un nuovo cliente informarsi circa l’esistenza di protesi, di procedure fallimentari e di precedenti penali. Nel campo del recupero crediti infatti prevenire è meglio che curare.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->