Rapinano padre con figlio disabile, arrestati due 16enni

Due sedicenni di Vietri sul Mare sono stati arrestati con l’accusa di rapina aggravata in concorso. Le indagini dei carabinieri della locale stazione, coadiuvati dai colleghi della sezione Radiomobile, hanno permesso di ricostruire un episodio avvenuto venerdi’ scorso in localita’ Dragonea di Vietri sul Mare. Secondo gli investigatori i due minorenni, armati di pistola e coltello, hanno fermato un 53enne del posto assieme al figlio invalido 20enne in sedia a rotelle, intimandogli di consegnare i preziosi in loro possesso. Al rifiuto dei due, i 16enni hanno reagito con violenza, colpendo il padre con il calcio della pistola e scaraventando a terra il figlio per poi darsi alla fuga portando con se’ soltanto un orecchino in oro. Le vittime – che hanno riportato lesioni giudicate guaribili in dieci e tre giorni – hanno segnalato subito quanto accaduto alla centrale operativa di SALERNO che ha allertato i militari. La conoscenza del territorio da parte dei carabinieri di Vietri sul Mare ha consentito d’individuare velocemente la probabile via di fuga dei minorenni che sono stati bloccati in via Teresara. Nonostante si fossero gia’ disfatti delle armi e della refurtiva, la loro identificazione quali responsabili materiali e’ stata possibile. I due 16enni sono stati quindi arrestati su disposizione dell’autorita’ giudiziaria e portati al centro di prima accoglienza di SALERNO, in attesa del giudizio di convalida.