Rainone porta in Tribunale Vincenzo De Luca il 7 febbraio

Scritto da , 30 Gennaio 2013
image_pdfimage_print

Rainone porta in tribunale il sindaco di Salerno. Naturalmente stiamo parlando del Tar di Salerno dove per il 7 febbraio è fissata la prima udienza. A ricorrere è stata la Rainone Real Estate, la società che ha acquistato il Palazzo delle Poste Centrali. Stiamo parlando, comunque, degli stessi Rainone che stanno costruendo il Crescent a Santa Teresa. 
Al centro una questione di vincoli. La società (difesa dall’avvocato Lorenzo Lentini), ha impugnato la delibera con la quale il Consiglio comunale ha approvato la variante al Puc. Insomma la numero 39 approdata in aula lo scorso 23 ottobre. Non quella, dunque, che è stata approvata più di una settimana fa. 
Nel caso specifico, la Rainone Real Estate ha impugnato l’atto consiliare che disciplina le aree vincolate, approvato dalla maggioranza, con i soli due voti contrari dei consiglieri comunali d’opposizione Raffaele Adinolfi e Roberto Celano. 
La delibera consiliare, in pratica, reitera i vincoli espropriativi ed accogliere una osservazione, ed un’altra solo parzialmente. Tra l’altro la variante avrebbe ottenuto anche il via libera della giunta provinciale con il parere di compatibilità al piano territoriale di coordinamento provinciale. Tant’è che tra le parti trascinate in tribunale c’è anche la Provincia di Salerno. Ora sarà il Tribunale amministrativo di Salerno a pronunciarsi sulla variante al Puc. Il 7 febbraio l’udienza presieduta da Antonio Onorato.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->