Raccolta differenziata, errore nel conferimento dei vari rifiuti

Scritto da , 23 Giugno 2021
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Crolla la raccolta differenziata in città. A denunciarlo Vincenzo Bennet, presidente della società partecipata del Comune di Salerno che, ieri mattina, ha incontrato i residenti di Sant’Eustachio e di Mariconda per raccogliere le segnalazioni da parte dei cittadini salernitani ma anche per far capire agli stessi cittadini qual è la situazione che trovano gli operatori di Salerno Pulita quando di mattina presto arrivano nelle zone loro assegnate. Dall’auto parcheggiata davanti alla campana per il vetro che ne impedisce lo svuotamento, ai condomini che sono sprovvisti di carrellati e che conferiscono l’indifferenziato e l’organico sul suolo pubblico, imbrattandolo e rendendo più lunghe e laborioso le attività di raccolta; dai carrellati che una volta svuotati non vengono ritirati e finiscono per diventare cestini portarifiuti, al mancato rispetto degli orari e dei giorni di conferimento. “Abbiamo riscontrato grande attenzione da parte dei cittadini e la lamentela riguarda innanzitutto lo spazzamento. Ovviamente, abbiamo avuto di verificare che, invece, la raccolta differenziata – un po’ per mancanza di sensibilizzazione, un po’ per mancanza dell’aspetto sanzionatorio – sta diventando molto carente in città – ha dichiarato il presidente Bennet – Non a caso abbiamo scelto questa giornata, quella in cui si ritira l’indifferenziato, e abbiamo avuto modo di riscontrare che, insieme con l’indifferenziato, si trova plastica, cartone, abbigliamento. Il più delle volte quando si fa la critica a Salerno Pulita dicono di differenziare e Salerno Pulita mette tutto insieme ma in realtà noi siamo obbligati a farlo perché differenziare significa rispettare i giorni di conferimento e se non si rispetta ciò è inutile fare la differenziata”. Il numero uno della società, subito dopo il suo insediamento ha dato il via ad una serie di incontri con i salernitani, dopo le tante lamentele e le accuse rivolte agli operatori ecologici. La carenza maggiore, stando a quanto emerge, riguarda lo spazzamento, sia nelle zone alte che nel centro storico.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->