Questa sera il Vestuti torna a colorarsi di granata

Scritto da , 12 Maggio 2015
image_pdfimage_print

di Enzo Sica

SALERNO. Ecco, è qui la festa di Salvatore Orilia, Masssimo Grisi e dei tifosi del club 2010. Il vecchio <Vestuti> indossa stasera l’abito della festa, riapre le porte ma soprattutto si appresta a festeggiare coloro che hanno vinto il campionato di Lega Pro approdando in serie B. Sarà la serata dei tifosi granata che da ogni parte della città ma anche della provincia arriveranno nello stadio di Piazza Casalbore per tributare, come è giusto che sia, tanti applausi ai calciatori granata, all’allenatore, alla società di Lotito e Mezzaroma. Come sempre Orilia e Grisi hanno fatto le cose in grande. Era da mesi che il <presidente> come viene sempre affettuosamente chiamato Salvatore aveva in mente questa festa. Ci credeva nella promozione anche quando la squadra balbettava. <Il periodo nero passerà e noi siamo destinati alla serie B perchè siamo la squadra più forte>. Parole profetiche, quelle di Orilia, che si sono puntualmente avverate nella serata dello scorso 25 aprile. E da allora che Orilia ha dato maggiore impulso alla sua iniziativa. <Volevamo fare la festa nel cuore della città, nel nostro mitico Vestuti (foto ultrasalerno.it). Ci hanno accontentato ed eccoci qui, stasera, per divertirci, rivedere i nostri calciatori che saranno sommersi da applausi e ringraziati da tutti noi  per quello che hanno fatto ridando il sorriso ad una tifoseria che ci teneva a ritornare nel calcio che conta>.. Il programma della manifestazione della festa del club 2010 avrà due fasi, distinte e separate. Il primo già stamane, come ha detto Massimo Grisi: <Diciamo che alle 10,30 ci sarà una celebrazione a mare insieme al nostro Arcivescovo Mons. Moretti con una processione di barche che partirà dal Molo Manfredi ed arriverà fin sotto piazza Cavour dove saranno lanciate a mare corone di fiori per ricordare i tanti naufraghi che purtroppo sono morti. La sensibilità di sua eccellenza Moretti è stata totale perchè ha capito lo scopo di una manifestazione che in una giornata di festa, come quella di oggi, abbiamo voluto fare. Poi in serata, al Vestuti, ci sarà il gran finale>. Già, il finale che porterà, con Gaetano Stella e Antonio Pelsuo, presentatori, sul palco nei pressi della curva sud nomi illustri di calciatori granata del passato. Primo fra tutti Rino Gattuso, che ha dato la sua dispobnibilità, e poi Roberto Breda, Carlo Ricchetti, Luca Fusco, Francesco Montervino, Sasà Russo, Vittorio Tosto, Emanuele Ferraro. E poi Giovanni Zaccaro, uno degli ultimi grandi bomber del Vestuti. Insomma il clacio di qualche anno fa. quel calcio che molti con i capelli grigi rimpiangono e quello di questi ultimi anni con la squadra granata capeggiata da Leonardo Menichini che al completo sarà alla festa di Orilia. Anche Lotito e Mezzaroma hanno dato la loro adesione. E senz’altro non mancheranno. Certamente non mancherà la musica, quella di Claudio Tortora e Marcello Ferrante che riproporranno brani cari ai tifosi che sono stati il refrain deli ultimi anni. E’ prevista anche l’esibizione di Davide Moro nella bellissima aria <nessun dorma> che già sabato scorso è stata ascoltata all’Arechi ed ha fatto emozionare un bel pò di persone. Insomma ce n’è per tutti i gusti. Poi alla fine della serata una torta per festeggiare la <Bellissima Salernitana> tornata in B, champagne per tutti e fuochi pirotecnici.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->