Pronta la tenda pneumatica, Calabrese: «No ai piccoli in ospedale»

Scritto da , 2 Marzo 2020
image_pdfimage_print

di Pino Di Donato

L’Ospedale dell’Immacolata di Sapri, pronto a fronteggiare eventuali casi “sospetti” da Coronavirus con una tenda pneumatica per biocontenimento, fornita dalla Protezione Civile . Al suo arrivo, erano presenti: il direttore medico del Presidio dott. Rocco Mario Calabrese e i coordinatori, dell’Ufficio Infermieristico Gianfranco Gallo e della Direzione Sanitaria Antonietta Falcone. E’ stata posizionata nel parcheggio interno all’Ospedale di fronte la Radiologia alle spalle del Pronto Soccorso. «La tenda pneumatica, é un importante presidio sanitario, stabilito da precise indicazioni regionali e nazionali, per il bio-contenimento in sicurezza di un’eventuale paziente che giunge alla nostra attenzione e che potrebbe essere affetto da Covid-19 – dice Rocco Calabrese – Se si rileva, un caso gestibile in maniera routinaria viene attivato il solito percorso “normale” all’interno della struttura, altrimenti in presenza di condizioni di “preoccupazione” per un’eventuale rischio, gli accertamenti vengono eseguiti all’interno della tenda. Ad esempio nel sospetto caso di Lentiscosa il paziente anche se non aveva sintomi clinici era stato all’interno di una struttura ospedaliera dove s’era registrato il primo caso di paziente con Covid-19 Gli abbiamo fatto sia il tampone iniziale che quello di controllo risultati entrambi “negativi”, per cui ora il sindaco di Camerota ha elementi per poter sciogliere i dubbi sulla quarantena. Fermo restando che in caso di positività si attivano tutti i percorsi atti a far sì che il paziente venga direzionato verso un Reparto attrezzato in Malattie Infettive, altrimenti è trasferito al Cotugno, che è la nostra prima struttura di riferimento».

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->