Programmi, appelli, promesse: il confronto nella sede di Cronache

Scritto da , 10 febbraio 2018

Adriano Rescigno

Ansalone sprona al confronto, gli altri del collegio rispondono presente. Carmine Ansalone, nel corso dell’intervista rilasciata al quotidiano Le Cronache, esponente di Liberi e Uguali candidato alla Camera dei Deputati all’interno del collegio uninominale di Salerno, ha invitato al confronto i suoi colleghi candidati in merito ai programmi elettorali ed ai temi della politica. Al confronto organizzato dalla nostra redazione venerdì 16 febbraio, venerdì, alle ore 11 e che si svolgerà nei nostri stessi locali, sono stati invitati tutti gli esponenti delle forze politiche presenti in campo che hanno avanzato la loro candidatura in rappresentanza del territorio per uno scranno a palazzo Montecitorio. Dunque, un incontro aperto ai candidati del collegio uninominale di Salerno per la Camera dei Deputati.

Gli invitati

Per il centro sinistra ci sarà Piero De Luca, per il centro destra Gennaro Esposito, nemmeno a dirlo Carmine Ansalone di Liberi e Uguali e per il Movimento 5 stelle Nicola Provenza. Tra gli altri invitati anche Pio Antonio De Felice di Potere al Popolo che senza battere ciglio ha dato la sua adesione, così come Francesco Vota di CasaPound che per primo aveva chiesto un confronto tra tutti i candidati presenti nel collegio uninominale. Per il Popolo della Famiglia ci sarà Raffaele Adinolfi mentre per il Partito Comunista Alessandro Sergio. Per una Sinistra Rivoluzionaria, candidata alla Camera, ci sarà Valentina Curci mentre Giovanna Picardi per Forza Nuova. Chiude Maria Assunta Carmosino candidata tra le fila di Allenaza Liberal Popolare – Autonomie.  “Mi faccio promotore attraverso le colonne di questo giornale di un appello: sui temi della politica è auspicabile un confronto tra i can- didati del collegio di Salerno”, questa la richiesta del candidato di Liberi e Uguali.

Francesco Vota: «Non temo nessun confronto. Noi di CasaPound abbiamo temi validi e programmi attendibili da proporre. Sento cose in giro che esulano dalla realtà. Vorrei confrontarmi, e lo farò con piacere, in prima persona con il candidato del Pd Piero De Luca visto che si muove come se avesse già vinto. Sono stato a Fuorni, ed in nostri concittadini non sono per niente convinti e contenti de “Salerno capitale dell’accoglienza”. E allora vorrei chiedere a Piero De Luca se voterà lo ius soli, se al posto di valorizzare le zone desertificate economicamente dal Pd continuerà a scegliere il jobs act». Pio De Felice per Potere al Popolo invece: «Parteciperò molto volentieri a questo confronto diretto per informare i cittadini su chi dice cose vere e chi le racconta edulcorate. Bisogna parlare di lavoro, di sicurezza, che sembrano essere stati totalmente abbandonati. Sono molto felice di questa iniziativa che permetterà il confronto tra chi è portatore di tesi diverse». Gennaro Esposito candidato per il centro destra invece: «Credo che gli elettori hanno estremamente bisogno, per evitare l’appiattimento del consenso e dell’indecisione, di momenti di confronto come quello organizzato dalla vostra redazione. Sono ben felice dell’appello proposto dall’amico Carmine Ansalone e di accettare il vostro invito. E’ una manifestazione di interesse verso i lettori e verso gli elettori che va a riscoprire il vero senso della politica, il confronto nel bene delle comunità». Raffaele Adinolfi per il Popolo della Famiglia: «Felice di accettare il vostro invito. I nostri programmi sono figli del buonsenso e della difesa dei nostri veri valori. Una simile iniziativa è da lodare».

Consiglia

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->