Presentata la quarta edizione del Premio Star Up Pinuccio Lamura

E’ stato presentato ieri mattina presso il bar Imbarcadero, la quarta edizione del Premio Start Up Evolution “Pinuccio Lamura”, un punto di partenza importante per i giovani imprenditori italiani che vogliono credere nelle proprie idee. Giunto alla sua quarta edizione, il Premio Start Up Evolution “Pinuccio Lamura” è dedicato alla memoria di Giuseppe Lamura, imprenditore e fondatore della DFL srl, noto a tutti come Pinuccio. Proprio come nel lontano 1974 fece Pinuccio, il Premio mira a sostenere capacità e idee innovative, offrendo ai giovani talenti un sostegno concreto, per aiutarli a trasformare un’idea in un’attività aziendale o in occasione di lavoro. Il Premio è riservato alle start up italiane o singoli individui e team proponenti idee d’impresa, senza alcuna quota di iscrizione, inviando la propria idea entro il 10 novembre 2021 alla DFL Gruppo Lamura (modulo di adesione disponibile sul sito www.memorialpinucciolamura.it). La premiazione del vincitore avverrà presso la sede della DFL il prossimo 19 novembre, giorno in cui verrà data anche comunicazione dei primi tre classificati della quarta edizione del Premio. All’incontro con la stampa saranno presenti i referenti della DFL-Gruppo Lamura, azienda nata a Sala Consilina circa quarant’anni fa e divenuta in poco tempo punto di riferimento per tutti i rivenditori locali dell’Italia meridionale ed isole. Caratteristica che identifica la DFL-Gruppo Lamura è l’essere prevalentemente composta da giovani – 118 collaboratori interni e 50 collaboratori esterni, con un’età media di 38 anni – puntando fortemente sulla valorizzazione del capitale umano. Ed è in linea con questo intento che la DFL ha dato vita al Premio Start Up Evolution “Pinuccio Lamura”, a dimostrazione che dare opportunità ai giovani talenti italiani rappresenta una precisa mission aziendale. “Il premio è stato istituito quattro anni fa – spiega Luigi Nasti – in memoria del fondatore della Dfl, è un modo per dare la possibilità ai giovani, alle menti brillanti, ai ragazzi di inserirsi sul mondo del lavoro, sul mercato, portare le loro idee che prima erano chiuse nel famoso cassetto dei sogni, e quindi è un modo per spingerli e spronarli a fare qualcosa di più, qualcosa di nuovo e di diverso. Tutto, come detto, è nato per ricordare Lamura, che era un imprenditore conosciuto su tutto il territorio italiano e che aveva una caratteristica particolare, quella di vederci lontano, quello di avere l’occhio lungo, di avere l’idea rispetto ad altri, tant’è che ha fondato un’azienda che è un gioiellino nel nostro settore. Il premio ovviamente è aperto a giovani da tutt’Italia e come dicevo, la volontà è quella di premiare la migliore idea originale, strutturata e che abbia un progetto che possa essere sviluppato. Il nostro è un modo come un altro per dare un supporto, per dare il via, con questo aiuto economico e mediatico per far si che il suo progetto possa prendere vita e realizzarsi”. m.d.s.