Premio “Andrea Fortunato”, Perrone premierà Luca Di Bartolomei

Scritto da , 13 Marzo 2013
image_pdfimage_print

 E’ in programma lunedì la quinta edizione del Premio Andrea Fortunato, intitolato al calciatore della Juventus prematuramente scomparso a soli 24 anni nel 1995 a causa di una rara forma di leucemia. Ai premiati già annunciati (Paolo Cannavaro, Aurelio De Laurentiis, Mauro Icardi ed Alessandro Costacurta) si aggiunge anche Luca Di Bartolomei. La giuria ha assegnato il premio a “Il manuale del calcio” di Agostino Di Bartolomei, il volume realizzato grazie agli appunti scritti dal campione romano scomparso nel 1994 e ritrovati dal figlio Luca. Toccherà all’allenatore della Salernitana Carlo Perrone, compagno di squadra di Diba nella Roma del 1981/82, consegnare il riconoscimento della categoria “Miglior libro”.  Nei prossimi giorni saranno ufficializzati i vincitori delle altre categorie (sport, miglior allenatore, carriera, medicina e giornalismo). Intanto ieri l’Integrity Tour ha fatto tappa a Salerno. Vittorio Angelaccio dell’Integrity Office e Marcello Presilla di Sportradar hanno incontrato i tesserati della Prima squadra granata e delle formazioni Berretti e Allievi per lanciare un messaggio forte: “Dobbiamo far sì che il gioco del calcio continui, con il massimo rispetto dei valori e dell’integrità”. “L’Integrity Tour è un progetto ambizioso ed importante nel quale la Lega Pro sta investendo tempo e soldi” – spiega Angelaccio – “Una fondamentale attività di prevenzione sul territorio e di formazione dei tesserati. In tanti, soprattutto tra i più giovani, non sono a conoscenza dei divieti e delle sanzioni legate alle scommesse.  Sportradar, in sintonia con l’ufficio Integrity, monitora costantemente le gare di campionato e Coppa Italia di Lega Pro. Un allarme sempre più forte arriva dai mercati asiatici, dietro i quali si nascondono vere e proprie organizzazioni criminali sempre più interessate ai campionati giovanili. Il nostro compito è quello di fornire ai ragazzi una serie di informazioni sul fenomeno, su cosa fare e su quali persone titolate poter contare”.  A margine dell’incontro è stato distribuito ai tesserati il Codice Etico della Lega Pro e sono state illustrate le principali sanzioni legate agli illeciti sportivi. Questo il commento del ds e referente Integrity per la Salernitana Massimo Mariotto: “E’ stato un importante momento di formazione e informazione per tutti i tesserati, soprattutto i più giovani. E’ fondamentale che i ragazzi del Settore Giovanile vengano informati ed educati sin da piccoli sui valori dello sport e i rischi e pericoli che si possono celare dietro le scommesse sportive”.
 

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->