Politiche 2018, al via le Parlamentarie dei grillini per il 4 marzo Tra i possibili candidati i “chiancarelli” Carla Cioffi e Renato D’Anna

Scritto da , 16 gennaio 2018
image_pdfimage_print

Erika Noschese

Prendono uffcialmente il via oggi le parlamentarie del Movimento 5 Stelle per eleggere i candidati che saranno protagonisti delle politiche del 4 marzo prossimo. A scendere in campo, due salernitani indipendenti appartenenti al noto gruppo facebook Figli delle Chiancarelle, Renato D’Anna e Carla Cioffi, membri del gruppo e aspiranti candidati 5 stelle che, di fatto, hanno annunciato la loro disponibilità alle parlamentarie on line del Movimento di Beppe Grillo. D’Anna, in particolare, ha ripercorso il suo trascorso in politica, evidenziando le cause che lo hanno coinvolto personalmente, dal referendum contro il finanziamento pubblico ai partiti fino al comitato contro la privatizzazione dell’acqua, passando per la disciplina della caccia, le centrali nucleari, l’interruzione di gravidanza e tante altre battaglie sociali non ultimo il referendum contro le trivelle.«A li- vello locale l’impegno con il movimento ed altre associazioni teso ad arginare il fenomeno Deluchiano e restituire dignità alla nostra città oltre che alla Regione. Ho provato a dare il mio contributo nella questione Fonderie Pisano e resto fiducioso in un risultato positivo della vicenda, combattuto lo sventramento di piazza Alario e piazza Cavour, contrastato “l’egomostro Cessent” (in riferimento al Crescent ndr) e lo sfondamento di una montagna per avere il viale monumentale dopo porta Ovest, affiancato il comitato per salvaguardare il porticciolo di Pastena dall’inondazione cementizia…”, ha scritto Renato D’Anna, annunciando la sua disponibilità a candidarsi. Tra i possibili candidati alle politiche del 4 marzo anche Carla Cioffi, da sempre impegnata nel sociale. «Se a venti anni mi imbarcavo sulle navi di Greenpeace forte dei miei ideali ambientalisti a quaranta ho messo al centro del mio impegno gli ideali umanitari ed ho potuto dare il mio contributo nel Mar Mediterraneo per salvare quanti scappano da fame, guerre e diritti violati. Ancora oggi mi occupo di migranti ed il mio obiettivo è quello di specializzarmi in Psicologia delle Emergenze, avendo appena concluso la mia seconda laurea in Psicologia Clinica con una tesi incentrata sul disturbo post traumatico da stress. A livello locale, nella mia Salerno, sono 6 anni che supporto un’associazione di cittadinanza attiva per arginare il fenomeno deluchiano con l’obiettivo di fare controinformazione per cercare di restituire dignità alla città. Sono fermamente convinta che l’onestà da sola non serve senza professionalità, chi di noi andrebbe da un medico se non fosse sia onesto che bravo? Il movimento 5 stelle con queste parlamentarie potrebbe far candidare l’Italia migliore, ed è per questo che io ci provo», ha detto la Cioffi, dal canto suo. Dunque, anche i Figli delle Chiancarelle sono pronti a sfidare gli avversari politici per aggiudicarsi un posto in Parlamento. Ma saranno gli attivisti a decidere.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->