Pnrr: De Luca (Pd), Meloni contraria, la verita’ fa male

Scritto da , 11 Agosto 2022
image_pdfimage_print

“La verita’ sul Pnrr fa male alla leader di Fd’i Giorgia Meloni, che nasconde la realta’, impegnata in queste ore a costruirsi un’immagine accettabile per l’Europa”: lo afferma Piero De Luca, vicecapogruppo del Pd alla Camera. “Nonostante i tentativi maldestri di camuffare la propria azione politica, i fatti sono chiari e superano tutte le chiacchiere. Il 15 luglio 2020 tutto il centrodestra ha votato contro la Risoluzione a prima firma Delrio, in cui si dava mandato al Governo di negoziare a Bruxelles l’adozione del Next Generation EU e del relativo Piano di Ripresa. Fdi, insieme a Lega e FI, ha votato contro oltre 200 miliardi di euro di risorse europee fondamentali. Meloni si vanta dunque dell’astensione alle votazioni in Italia e a Bruxelles legate all’approvazione del Pnrr, ‘dimenticando’ pero’ volutamente il difetto originario. Dimenticando che nel momento decisivo, quando si e’ trattato di difendere gli interessi degli italiani in Europa, lei e il suo partito hanno preferito votare chiaramente contro il Recovery Plan”. ha detto De Luca. “Ecco la vera natura dei sovranisti. Siamo sicuri che con la Meloni al governo l’Italia non avrebbe mai ottenuto i 200 miliardi del Pnrr, risorse indispensabili per modernizzare e rilanciare il Paese. E con quale coraggio oggi si candidano a gestire queste risorse che non hanno voluto, o meglio hanno formalmente osteggiato? Non possiamo davvero permetterci il rischio che questa destra italiana, una volta al governo, interrompa o metta a rischio l’attuazione del Recovery. Per l’Italia sarebbe una vera catastrofe”, ha aggiunto.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->