Piero De Luca boccia il governo Lega-5stelle

Scritto da , 12 ottobre 2018
image_pdfimage_print

Il parlamentare Piero De Luca non risparmia accuse all’attuale governo. E lo ha fatto nel corso della trasmissione Coffee Break, lo spazio mattutino di approfondimento e cultura di La 7 condotto in studio da Andrea Pangani. «Si parte dal principio che per ogni persona che andrà in pensione ci sarà un nuovo assunto, una equazione non supportata da alcuna evidenza-ha spiegato De Luca. Il tema da analizzare è che cosa accadrà a seguito dei 490 mila pensionamenti previsti. Non è in programma alcun concorso pubblico per rimpiazzare o comunque, fare fronte a questi vuoti organici che penalizzeranno gli enti, gli ospedali e le scuole che si ritroveranno con minor personale a disposizione», ha dichiarato il deputato, secondo cui di tutte queste misure volte a sostenere gli investimenti, e gli sgravi fiscali per le imprese soprattutto nel mezzogiorno, non c’è traccia nella manovra, non c’è nulla. « Insomma-ha proseguito Piero De Luca- le misure messe in campo nel Def, altro non faranno che aumentare la spesa corrente senza alcuna prospettiva di crescita, sviluppo ed investimenti». Il parlamentare salernitano non è affatto soddisfatto del lavoro che sta svolgendo questo governo, con una bocciatura a pieno titolo anche della flat tax e al reddito di cittadinanza «inizialmente propagandato per 6 milioni di persone oggi ridotto, qualora divenisse realtà, al massimo a 960 mila cittadini».

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->