Perrone: difendo le mie idee, non i miei interessi

Scritto da , 18 Luglio 2013
image_pdfimage_print

“Difendo le mie idee, non i miei interessi. Per questo lascio Salerno”, sono le parole di Carlo Perrone, ex allenatore della Salernitana, ai microfoni di Radio Manà Sport, durante la trasmissione ‘La Lazio siamo noi’: “La scelta di lasciare la Salernitana è frutto di una riflessione ponderata nel tempo, mi pesa tantissimo prenderla ma per motivi personali decido di farmi da parte. La differenza di vedute è netta, mi rendo conto che in questo mondo sono impopolare, ma la credibilità di una persona va oltre qualsiasi cosa. Abbandono una piazza che ringrazio per l’affetto e per il calore dimostratomi, è ancora più difficile farlo dopo due anni di successi. Sono molto dispiaciuto, quando interlocutori che si trovano di fronte sono e restano agli antipodi, è inutile proseguire. Tuttavia ringrazio la società campana per l’opportunità che mi è stata concessa, probabilmente Carlo Perrone non sarebbe stato più funzionale per gli obiettivi futuri del club granata. Difendo le mie idee, non i miei interessi, sarò una mosca bianca ma sono fatto così. Non si può costringere un uomo a cambiare, bisogna essere coerenti con le proprie scelte. Nel calcio è difficile, si trovano persone che non dicono, accettano per poi lamentarsi. Il mio futuro? Per ora resto senza squadra e senza contratto, chissà se qualcuno mi chiamerà. Io vado avanti con la mia mentalità, oltre ogni compromesso…”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->