Per la seconda volta un San Matteo senza processione

Scritto da , 21 Settembre 2020
image_pdfimage_print

E’ la seconda volta nella storia di Salerno e del suo Santo Patrono che la processione non avrà luogo. La prima volta fu nel 1917, quando a causa delle avverse condizioni metereologiche la statua del Santo Patrono, e tutte le altre statue dei santi non uscirono per il consueto giro della città. Oggi la storia si ripete, anche se a costringere i portatori a non portare le statue in giro per la città è la pandemia e non il cattivo tempo. Una nuova pagina di storia per Salerno e per il suo amato patrono. Ma nonostante la processione mancata, i fuochi non autorizzati, in cattedrale per tutta la giornata si terranno funzioni e veglie per onorare il Santo e per affidargli nuovamente la città affinchè l’aiuti a superare anche questo periodo così brutto. Il programma di oggi prevede le sante messe alle ore 6.30, alle ore 8 e alle ore 9.30, mentre alle ore 11 si terrà il Solenne Pontificale presieduto dall’arcivescovo Andrea Bellandi. Alle 18.30, quindi, la veglia di preghiera e, alle 20.30, la santa messa conclusiva. Insomma, sarà un giorno dedicato a San Matteo, quello del 2020, diverso rispetto agli altri anni, all’insegna della preghiera e della meditazione. Purtroppo, però, va ricordato che l’accesso in chiesa non sarà consentito a tutti. Infatti a causa del regolamento anti covid, nei luoghi al chiuso posso accedere non più di 200 persone. Nelle scorse settimane il Vescovo di Salerno aveva chieso alla Regione un permesso per consentire l’ingresso in Cattedrale a più persone, vista la grande della struttura e la possibilità di garantire il distanziamento. Ma purtroppo la sua richiesta non è stata accolta. Così domani, in Cattedrale potranno accedere solo le 200 persone che nei giorni scorsi hanno ritirato l’invito presso la Curia Arcivescovile o presso la sacrestia. Inoltre sarà anche vietato fermarsi nel quadriportico del Duomo. Dunque chi non sarà invitato potrà assistere alle funzioni solo seguendole in diretta su TeleDiocesi Salerno.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->