Pellezzano: riflettori sulla sfida Morra – Pisapia Claudio Marchese si getta nella mischia

Scritto da , 13 maggio 2018
image_pdfimage_print

Con l’apertura della campagna elettorale da parte di Francesco Morra insieme a tutta la rosa dei candidati al Consiglio comunale sotto il vessillo di “Impegno Civico”, avvenuta ieri sera, si conclude il tempo delle celebrazioni è finito e la campagna elettorale entra ufficialmente nel vivo anche se l’aria pesante da clima balcanico avvolge la comunità di Pellezzano dal settembre 2017 tra polemiche e veleni tanto che più volte i due candidati di punta al centro della diatriba elettorale (Francesco Morra e Giuseppe Pisapia, rispettivamente sindaco decaduto ed assessore uscente – ndr) sono dovuti intervenire pubblicamente ammonendo di concentrarsi su temi e programmi senza trascendere nell’offesa e nella schermaglia più bassa. Outsider dai sogni di riuscita è il candiato sindaco Claudio Marchese nella cui compagine civica “Pellezzano Libera” ha coagulato gli esponenti del centrodestra tra cui il giovane Tiziano Sica da sempre attivo nelle vicende politiche provinciali. Al «Competenza e voglia di cambiare, tagliando i rapporti con un passato lontano dal perielio delle vicende politico – amministrative provinciali» di Francesco Morra, risponde la voglia di riconquista di Palazzo di Città di Giuseppe Pisapia, sindaco uscente che ad inizio autunno 2017 ha dovuto abbandonare lo scranno più alto del Consiglio comunale a causa di dissidi interni sulla governance del territorio ed ora con nuovi innesti tenta l’ascesa parte seconda.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->