Pd: De Luca, partito al bivio ora operazione è a rischio

Scritto da , 17 maggio 2018
image_pdfimage_print

GIOVEDÌ 17 MAGGIO 2018 18.39.49

  “L’operazione Pd e’ un’operazione a rischio”. Ne e’ convinto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, intervenuto al “Premio Imprese Storiche Salernitane” . “Credo – ha aggiunto il governatore – che il partito sia sinceramente ad un bivio. Le leggi della storia della politica parlano chiaro. Se non hai una ragione vera per sopravvivere, muori. Le formazioni politiche muoiono quando non sono utili ne’ a raccogliere il senso di una fase storica ne’ quando diventano incapaci di proporre una qualche utilita’ ai cittadini. Un partito vive quando serve a migliorare le condizioni di vita dei suoi cittadini, e quando serve a trasmettere un sistema di passioni, valori, entusiasmi collettivi. Se non trasmetti tutto cio’ rischi di morire e questo rischio e’ presente davanti al Pd. La democrazia e’ cosi’. Questo, pero’, vale per tutti, anche per gli avversari”. “La democrazia non e’ scontata. L’operazione Pd doveva essere uno degli elementi della grande modernizzazione del nostro Paese – ha proseguito – doveva fondere le grandi tradizioni della cultura democratica Paese, quella del cattolicesimo democratico e il senso dell’organizzazione della sinistra storica. Ha preso il peggio delle due tradizioni, cioe’ il correntismo della Dc e il burocratismo del Pc. Non abbiamo avuto gruppi dirigenti nel complesso autorevoli, forti, sul piano culturale, politico organizzativo e del radicamento, per reggere e completare quella operazione. E’ sconvolgente vedere quanta astrattezza c’e’ nel gruppo dirigente nel suo complesso”.

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->