Pasquino lancia Squillante verso il Ruggi: «Ce lo vedrei bene»

Raimondo Pasquino benedice Antonio Squillante. Il Rettore dell’Università di Salero, intervenendo alla trasmissione Speciale tg di Telecolore, ha scoperto le carte e lanciato la candidatura dell’attuale direttore generale dell’Asl di Salerno alla guida del Ruggi alla scadenza della proroga concessa ad Elvira Lenzi che lascerà i suoi uffici di via San Leonardo dal prossimo 4 giugno. Insomma, pur non essendo un esperto della materia, Antonio Squillante, nei suoi quattro mesi al timone dell’Azienda sanitaria locale di Salerno, è riuscito a convincere anche uno che proprio facilmente non si lascia intenerire. «Squillante non aveva grandi competenze in sanità ma si sta rivelando un buon manager, andrebbe bene all’ospedale di Salerno» – queste le parole del Rettore che, probabilmente, al posto della Lenzi ci metterebbe chiunque altro professionista del settore che non sia lei. Lo stesso Pasquino, tra i papabili per la successione ad Elvira Lenzi, ha però ribadito la propria posizione: «L’Ateneo – ha spiegato – deve essere coinvolto nella scelta del nuovo manager del Ruggi, a maggior ragione ora che è stata riconosciuta come azienda ospedaliera universitaria. Ma Squillante, intervenendo telefonicamente in trasmissione, ha ringraziato e al contempo declinato l’invito. Ha intrapreso un percorso all’Asl e vuole portarlo a termine perché «c’è ancora tanto da fare».
Tempesta in corsia. Non si placa la protesta al Ruggi di Salerno. La riunione avuta con Elvira Lenzi è stata, secondo i sindacati, estremamente infruttuosa. Lunedì si parte con lo sciopero della fame. «La trattativa è andata male – spiega Margaret Cittadino della Cgil fp – Ci ha concesso solo la proroga per i precari per i prossimi 4 mesi. Per il resto dice di non poter far nulla né per le assunzioni né per la nomina dei direttori. Da lunedì partiamo con lo sciopero della fame».

 

25 aprile 2013