Paganese, rebus Sottil: ecco le alternative

Scritto da , 6 Maggio 2015
image_pdfimage_print

PAGANI. Con la squadra praticamente già in vacanza, in casa Paganese è già tempo di pensare al futuro. I giocatori torneranno ad allenarsi soltanto nella giornata di venerdì, per una seduta di rifinitura in vista della sfida di sabato pomeriggio contro il Foggia allo Zaccheria. Ieri il giudice sportivo ha squalificato per un turno il difensore Moracci. A dirigere la gara Paganese-Foggia è stato designato il signor Luigi Pillitteri della sezione di Palermo coadiuvato dagli assistenti Pietro Carlo Pollaci  della sezione di Palermo e Ylenia D’Alia della sezione di Trapani. ma al di là delle notizie, spicciole, che riguardano la pleonastica ultima giornata di campionato, il pensiero dei tifosi è rivolto inevitabilmente alla prossima stagione. Con il club pronto a sbrigare la pratica iscrizione nel più breve tempo possibile, c’è attesa per capire i programmi tecnici. La speranza dei tifosi è di non vivere un altro campionato di sofferenze, come avvenuto nel girone di ritorno, in cui la squadra azzurrostellata ha collezionato soltanto undici punti in diciotto gare. Il necessario per conquistare la salvezza ma naturalmente in vista dell’anno prossimo bisogna assolutamente cambiare registro. Il primo nodo da sciogliere sarà quello relativo all’allenatore. Sull’agenda del dg D’Eboli, subito dopo la fine del campionato, è già fissato l’appuntamento con il tecnico Sottil. La società sembra propensa a riconfermare il tecnico che ha indubbiamente svolto un buon lavoro tra mille difficoltà. Sottil però prima di accettare vorrà capire quali saranno i programmi della società riguardo la costruzione della nuova squadra. Anche perché dei giocatori attualmente in organico, tra prestiti e scadenze di contratto, saranno ben pochi a essere riconfermati. Se con Sottil il matrimonio non dovesse proseguire, il dg D’Eboli ha già comunque pronte diverse alternative. Il nome più gettonato è quello di Corda che in questa seconda parte di stagione ha guidato il Barletta, portandolo ad una tranquilla salvezza, nonostante una situazione societaria sicuramente complicata. L’altro nome è quello del salernitano, Alessandro Erra che molto bene ha fatto in questa stagione alla guida della Vigor Lamezia. In ogni caso la prima scelta resta Sottil.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->