Paganese-Cavese vietata ai tifosi metelliani

Scritto da , 16 novembre 2018
image_pdfimage_print

di Davide Villa

PAGANI – Era solo questione di ore. La notizia se così si può definire non ha colto di sorpresa nessuno. I tifosi della Cavese non potranno seguire la propria squadra allo stadio Torre nel derby di domani contro la Paganese. Infatti La Prefettura di Salerno ha recepito le indicazioni dell’Osservatorio sulle Manifestazioni Sportive, disponendo divieto di trasferta per i tifosi della Cavese. La gara, infatti, è considerata ad alto rischio e così la vendita dei tagliandi è stata vietata ai residenti nel comune di Cava de Tirreni, anche ai possessori della fidelity card. Una decisione inevitabile considerata la rivalità tra le due tifoserie e anche l’orario di disputa dell’incontro. la scelta della Lega di far disputare il match alle 20.30 non ha certo aiutato le forze dell’ordine. Senza i propri tifosi ma con tanta voglia di riscattare le ultime battute d’arresto la Cavese sta preparando il derby. Mister Modica ha l’intera rosa a disposizione. Terapie per Logoluso (problema alla caviglia) e Tumbarello (distorsione ginocchio destro). Oggi pomeriggio è in programma la seduta di rifinitura che servirà per sciogliere anche gli ultimi dubbi di formazione. A dirigere l’incontro ci sarà il signor Eduart Pashuku della sezione AIA di Albano Laziale. Gli assistenti saranno i signori Assante Simone della sezione AIA di Frosinone e Notarangelo Tiziano della sezione AIA di Cassino. Settimana particolare anche per la Paganese. L’esonero di Fusco e il ritorno di De Sanzo in panchina servirà per dare la scossa? E’ quanto si augura la società azzurrostellata che ha optato per il cambio di allenatore nel tentativo di raddrizzare una stagione iniziata malissimo. In dieci gare fin qui disputate la Paganese non ha ottenuto neppure una vittoria. Non un percorso eccezionale quello affrontato dalla Paganese, che finora tra le mura amiche ha sempre perso. Gli unici due punti conquistati finora, infatti, sono arrivati in trasferta, a Bisceglie e a Potenza. Sono soprattutto i 26 gol subiti, media a partita di 2.6 a preoccupare la dirigenza azzurrostellata che da domani si attende già un’inversione di tendenza. Da ricordare, infine, che le due squadre si sono già affrontate a inizio stagione nel girone eliminatorio di Coppa Italia. Al Lamberti a vincere fu la Cavese con gol di Agate.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->