Pacco sospetto nei pressi della casa di De Luca: uno scaldino elettrico

Scritto da , 7 Novembre 2020
image_pdfimage_print

di Erika Noschese

Un atto intimidatorio ai danni del governatore De Luca o, forse, molto più semplicemente uno scherzo di pessimo gusto. Saranno i carabinieri della compagnia di Salerno a far chiarezza su quanto accaduto ieri mattina in via Lanzalone dove, nei pressi dell’abitazione del presidente di Palazzo Santa Lucia è stato rinvenuto un pacco sospetto. A notare la presenza di una busta di plastica bianca, da cui fuoriusciva un cavo elettrico, appoggiata al portone del condominio ove risiede il presidente di Regione è stato un equipaggio della Sezione Radiomobile della Compagnia di Salerno. Data la circostanza di potenziale rischio è stato applicato un immediato protocollo di sicurezza per cinturare l’area con l’ausilio dei Vigili del Fuoco. Dopo pochi minuti sono giunti sul posto anche i militari artificieri del Comando Provinciale Carabinieri di Salerno, che al termine di valutazione hanno deciso di far brillare l’oggetto a centro strada. Il contenuto della busta è risultato essere una borsa termica dell’acqua calda, motivo per il quale la normale circolazione è stata immediatamente ripristinata.

L’articolo completo sull’edizione digitale di oggi

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->