Onoreficenze al merito della Repubblica. Ieri mattina la consegna.

di Monica De Santis

In occasione delle celebrazioni del 75^ anniversario della fondazione della Repubblica, il Prefetto di Salerno ha consegnato nella mattinata di ieri le onorificenze al “Merito della Repubblica Italiana” ad alcuni insigniti della provincia di Salerno, accompagnati dai rispettivi Sindaci.

A ricevere nella Villa Comunale di Salerno le onoreficenze sono stati Carmine Carbone di Battipaglia che ha ricevuto l’onoreficenza di Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana;

Roberto Amantea di Nocera Inferiore che ha ricevuto l’onoreficenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana;

Domenico Squillante di Sarno che ha ricevuto l’onoreficenza di Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana;

Anna Maria Santoriello di Cava de’ Tirreni che ha ricevuto l’onoreficenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana

e infine Rosa Della Monica di Cava de’ Tirreni che ha ricevuto l’onoreficenza di Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana. A seguire poi nel “Salone dei Marmi” di Palazzo di Città, sono state consegnate le onorificenze al Merito della Repubblica Italiana agli insigniti della Città di Salerno. Queste sono andate a Giuseppe Cacciatore che ha ricevuto l’onoreficenza di Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana, mentre hanno ricevuto l’onoreficenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Rosanna Colucci, Rosa Correale, Mauro Criscuolo, Modesta De Maio, Salvatore De Napoli, Marisa Di Vito, Rosa Maria Falasca, Giuseppe Ferrentino, Alfonsina Rago, Salvatore Santelli, Simona Saracino, Bruno Talento e Saverio Testa. Infine sono state consegnate le “medaglie d’onore alla memoria” dei cittadini di Salerno deportati ed internati nei lager nazisti: Giuseppe Ferraioli (deceduto), Ciriaco Sarnelli (deceduto), Rocco Tortorella (deceduto)

“Vittima del terrorismo”, riconoscimento per Cosimo Maggio

La medaglia di “vittima del terrorismo” è andato al Caporal Maggiore dell’Esercito Cosimo Maggio, residente a Eboli, per l’attentato subito in Afghanistan il 30 agosto 2011, accompagnato dal Commissario Straordinario del Comune di Eboli Prefetto Antonio De Iesu e dal Comandante del Comprensorio Militare di Persano Colonnello Ciriaco Fausto Troisi. “Per me è un grande onore e privilegio ricevere questa onoreficenza. Il mio pensiero va a chi non c’è più, a chi ha lasciato la vita in Afghanistan. Voglio dedicare questa medaglia a tutte le donne e gli uomini in divisa che ogni giorno sono impegnati in Italia e all’estero per la nostra sicurezza. Ma un grazie in particolare va alla mia famiglia che mi ha sempre supportato e a mia moglie Antonella che mi sostiene sempre, oltre che a tutto il mio reparto e ai miei colleghi di Persano”.