Nocerina, tifosi tra progetti e speranze

Scritto da , 3 marzo 2014
image_pdfimage_print

di Filippo Attianese

Saranno mesi di smentite e di sussurri, di voci che si rincorrono e di precisazioni per stopparle. Esemplificativo quello accaduto con la notizia della possibilità di trasferire il titolo dell’US Angri 1927 nelle due Nocera: la voce si era diffusa nelle ultime giornate ma a smentirla sono stati i dirigenti Calce e Cerchia che hanno ribadito la volontà di voler centrare la promozione con i grigiorossi e di voler dare continuità al progetto Angri. È pur vero che qualcosa sta iniziando a muoversi, soprattutto per volontà dei tifosi rossoneri, intenzionati a ripartire, in un modo o nell’altro. L’idea attuale scaturita da parte dei sostenitori molossi è quella di cominciare a registrare una nuova società, con sede a Nocera, magari rilevando il titolo di una società già esistente nelle due città o di un settore giovanile che opera sul territorio e modificando la sua denominazione. Questa società, inizialmente registrata senza grossi capitali ma solamente affiliata alla Figc, potrebbe essere successivamente utilizzata da un imprenditore o da un’eventuale cordata di imprenditori per una fusione con una realtà di Eccellenza o di Promozione, portando così il titolo sportivo nelle due Nocera e ripartendo da una categoria non eccessivamente penalizzante. Il problema, però, resta quello di trovare un titolo disponibile che sia appartenente alla stessa provincia: tra Eccellenza e Promozione non sarà facile trovare l’appiglio giusto da cui far ripartire il calcio rossonero visto che molte delle realtà impegnate in quei campionati sono storiche e rappresentano città anche importanti. La nuova società, ovviamente, non avrà niente in comune con quella precedente. Il destino dei calciatori dell’Asg Nocerina in comproprietà, come Negro e Baldan, o di quelli in prestito, come Lettieri, Esposito e Figliolia, sarà quello di rimanere liberi sul mercato; per quanto riguarda i ragazzi del settore giovanile, invece, il vincolo resterà almeno fino a quando la società avrà vita. Ed a proposito di settore giovanile prosegue il week-end rossonero dei ragazzi molossi; questo pomeriggio alle 14:30 i giovani molossini affronteranno il derby del Marcello Torre contro la Paganese. Una nota statistica particolare: delle maglie rossonere si riaffacceranno nello stadio che ospita le sfide casalinghe degli azzurrostellati per una partita ufficiale dopo oltre vent’anni; l’ultima volta accadde in Eccellenza nel 1991/92. Ieri onorevole sconfitta interna per i Giovanissimi, piegati per 0-1 dal Napoli al San Francesco.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->