Nocerina, quanti estimatori per il baby bomber Simonetti

Scritto da , 11 marzo 2014
image_pdfimage_print

Diciotto sono i gol messi a segno, venti gli anni che compirà a fine Maggio. In campo il grande protagonista di questa stagione rossonera, vissuta più nelle aule di tribunale che sul prato verde, è Felice Simonetti, il bomber della Berretti rossonera. Il quasi ventenne attaccante molosso ha bucato già per diciotto volte le reti avversarie, nonostante un infortunio che l’ha tenuto fuori all’inizio del nuovo anno e nonostante abbia lavorato spesso con la prima squadra e non con il gruppo di Miccio. In stagione è arrivato, per lui, anche il debutto in Prima Divisione. Un debutto già sfiorato nella passata stagione, quando Auteri, in occasione della gara casalinga contro il Pisa, lo portò in panchina, senza però mandarlo in campo; quest’anno la gioia della prima con la maglia da titolare è arrivata allo Zecchini di Grosseto, anche se per pochi minuti. A conti fatti l’unico rammarico per la sua stagione potrebbe essere proprio quello di non aver avuto la possibilità di giocare con più continuità in prima squadra: l’attaccante nolano, infatti, è stato messo da parte con troppa fretta nei mesi estivi, per far posto a punte come Jogan e Jara Martinez che, alla prova del campo, si sono dimostrati poca cosa. Il talentino cresciuto nel settore giovanile rossonero avrebbe meritato maggiore considerazione da parte di mister Fontana ma, ormai, non ci sarà più possibilità di rimediare. Purtroppo per lui, come per altri che orbitavano in prima squadra e che non potranno più avere contratti giovanili, a fine stagione arriverà lo svincolo, con l’opportunità di accasarsi altrove. E Simonetti, che ha già tanti estimatori, passerà l’Estate in attesa di una chiamata dalla nuova Lega Pro a divisione unica, lasciando ai molossi il rammarico di aver sprecato l’ennesimo talento costruito in casa.

Filippo Attianese

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->