No dad, chiesti alla Regione test salivari per tutti gli studenti

Scritto da , 7 Maggio 2021
image_pdfimage_print

L’Associazione “Scuole aperte Campania” ha inviato al Presidente della Regione De Luca, all’Assessore Lucia Fortini e numerosi esponenti del Governo e del CTS, una lettera a firma congiunta di tutti i comitati aderenti a “Rete Nazionale Scuola in Presenza”, per chiedere con forza che si faccia tutto quanto affinché siano messi a disposizione i test molecolari salivari che, a partire dagli 8 mesi di età, permettono di testare efficacemente, e in modo non invasivo, non solo bambini e ragazzi ma potenzialmente tutta la popolazione. Le motivazioni di tale richiesta sono molteplici: – l’utilizzo dei salivari permette di testare in maniera efficace e non invasiva un vasto numero di persone. Richiediamo quindi che vengano utilizzati non solo per il tracciamento della popolazione scolastica, ma anche per il tracciamento extra-scolastico su tutta la popolazione così che possano soppiantare il tampone naso-faringeo. Se questi test molecolari salivari potessero essere messi a disposizione di strutture sanitarie territoriali (ASL, ULS, Presidi Ospedalieri), medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, farmacie e centri diagnostici ogni individuo potrebbe usufruirne indipendentemente dal contesto dell’eventuale cluster. – riduzione del costo del tracciamento dei casi di SARS-COV-2. Il test salivare molecolare benché debba essere processato in laboratorio, può però essere somministrato anche in assenza di personale medico, quindi anche in autonomia. Questo può contribuire a ridistribuire importanti risorse umane in altri interventi sanitari quali le vaccinazioni, l’assistenza domiciliare dei malati, la gestione delle altre attività del sistema di tracciamento. – permettono l’identificazione di casi addirittura in uno stadio iniziale della infezione: che può contribuire a ridurre i casi di diffusione all’interno di qualsiasi tipo di contesto – consentono una riduzione della durata dell’isolamento fiduciario tanto all’interno della scuola quanto nella popolazione generale, riportandola alle best practices nazionali e internazionali purtroppo abbandonate precipitosamente sull’onda emotiva della diffusione della VOC-202012/01 (la cosiddetta Variante Inglese) che non ha affatto caratteristiche biologiche di maggiore durata del periodo di infettività. – favoriscono l’adozione di protocolli di tracciamento meno vessatori, ma ugualmente efficaci, come quello recentemente adottato dalla Regione Veneto, dove si manda la classe in quarantena a seguito di due, e non uno solo, casi confermati nella classe, poiché la semplicità del tracciamento e il numero di persone disponibili a fare tracciamento permette di bilanciare rischi e benefici. Occore precisare che siamo assolutamente favorevoli all’utilizzo di tali test per finalità di tracciamento (identificazione dei contagi a partire da un caso sintomatico), mentre il loro utilizzo per finalità di screening (test a tappeto della popolazione scolastica al di fuori dall’attività di tracciamento) non è giustificato scientificamente. Poiché la capacità di testing non è infinita, visto che occorrono laboratori che li analizzino, chiediamo che l’utilizzo di questi test salivari molecolari sia concentrato lì dove serve, ovvero nel contact tracing e non per mere finalità di screening. Le scuole non necessitano di ulteriori attività di screening: vogliamo ricordare che nella popolazione studentesca gli screening già effettuati hanno evidenziato una bassa incidenza di positivi, come nel caso del comune di Bollate, dove i risultati degli screening effettuati tramite test molecolari salivari hanno evidenziato un’incidenza di positivi che varia dallo 0.59% al 1%, in accordo con quanto identificato nelle scuole del resto d’Italia (Messina, Piancastagnaio) e del mondo. Anche una recente Cochrane review, che ha valutato 64 studi, conferma che questo tipo di test andrebbe usato solo in presenza di sintomi o nei luoghi in cui c’è maggiorrischio come gli ospedali, e non in maniera generalizzata.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->