Nessuna impennata ai botteghini, resterà il solito “zoccolo duro”

Scritto da , 2 Marzo 2013
image_pdfimage_print

SALERNO. Come spesso accaduto nel corso della stagione, l’arrivo del sabato coincide con una piccola impennata nella vendita dei tagliandi per il match in programma questo pomeriggio all’Arechi contro l’Hinterreggio. Numeri, tuttavia, al di sotto delle aspettative della società (pronta una nuova sfuriata di Lotito?) e dei dati registrati da settembre ad oggi a poche ore dal fischio iniziale: compresa la quota abbonati, sono stati staccati appena 2mila tagliandi, con tante adesioni da parte dei tifosi della provincia, ma nessuna coda segnalata nelle ricevitorie, con alcuni gestori che hanno parlato di afflusso addirittura inferiore a quello di 15 giorni fa. “In tutta la settimana ho venduto appena 16 biglietti” confermò ieri il proprietario di una tabaccheria di Salerno, mentre è andata a gonfie vele l’iniziativa Granatissimi di Cuore che porterà allo stadio 100 tra donne, famiglie, bambini ed esponenti di associazioni che operano nel sociale, il tutto grazie al gran cuore che da sempre ha contraddistinto gli ultras della curva Sud Siberiano (che hanno acquistato venti tagliandi per l’associazione Gatto con gli Stivali), il Centro di Coordinamento Salernitana Clubs e l’intera tifoseria salernitana. Questa mattina, dalle ore 10, aperti anche i botteghini allo stadio Arechi; alcuni tifosi diversamente abili hanno chiesto alla società il ripristino dell’apertura degli stessi il sabato mattina, onde evitare problemi allorquando sono costretti a fare ore di coda in prossimità dell’inizio della partita. Questo pomeriggio, salvo colpi di scena, dovrebbe essere inagibile il parcheggio sito dinanzi al settore tribuna, complice la presenza di decine di camper del circo “Orfei”, che resterà a Salerno fino a mercoledì prossimo, un piccolo disagio per i sostenitori granata che dovranno fermare le proprie auto dinanzi ai settori curva Nord (laddove ci sarà un attento servizio d’ordine, sebbene non siano annunciati tifosi dalla Calabria) e distinti. Si spera, in ogni caso, di superare almeno quota 4mila spettatori, con un 2013 che ha fatto registrare un’altra, inesorabile, fuga dall’Arechi, ma l’urlo dello zoccolo duro ed il ruggito di una curva Sud sempre più compatta basterà per spingere la Salernitana alla conquista dell’ennesima vittoria stagionale e di un record   che dura ormai da oltre 20 anni.           

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->