Nel giorno di Tari e Tasi tornano anche i partiti

Scritto da , 28 Marzo 2019
image_pdfimage_print

EBOLI– Oggi seduta consiliare per Tari e Tasi, ma che si annuncia importante anche sul piano della geografia politica e consiliare. Il volto civico lascia il posto ai partiti. Comunicata la ricostituzione del gruppo Fratelli d’Italia, che rientra in Consiglio dove aveva conquistato un posto con Vittorio Bonavoglia, subentrato a Lazzaro Lenza nominato assessore. Del gruppo farà parte Vincenzo Marchesano, ma non si esclude che possano aderire altri esponenti dell’anima di centrodestra di una maggioranza dove ci sono anche centristi e simpatizzanti di centrosinistra. Dopo l’Udc, è la seconda formazione di centrodestra all’interno della maggioranza, mentre le altre componenti rimangono civiche. Con il ritorno in Consiglio di Fratelli d’Italia, cresce l’attesa per i nuovi ingressi tra i banchi di maggioranza. Gino Cioffi, che sarebbe dovuto subentrare a Pasquale Infante (Pd) sospeso dal Prefetto, rinuncia al posto, dopo aver incassato la nomina nell’Asis e lascia la poltrona consiliare a Chiara Tenza. In maggioranza, invece, il dimissionario Mario Domini non sarà rimpiazzato da Marco Forlenza, che ha rinunciato, ma da Antonio Corsetto, esponente storico di Forza Italia. La domanda: i cambiamenti incideranno sulla maggioranza? Gli avvicendamenti in maggioranza non dovrebbero influire, poiché la coalizione è tenuta insieme da una condivisione programmatica, che porterà alla fine del mandato. La posizione di Tenza non potrà condizionare, perché se confermasse il ruolo di opposizione dei suoi compagni di cordata del Pd non modificherebbe gli equilibri. Nella minoranza c’è invece maggiore presenza dei partiti. Il Pd, insieme con LeU, rappresenta la sinistra di opposizione all’amministrazione Cariello, combattuta dal centrosinistra ebolitano fin dalle elezioni. L’opposizione di centrodestra è affidata alla presenza di Cardiello, sotto la bandiera di Forza Italia, mentre l’altro l’esponente dell’opposizione conserva le sembianze civiche. Rimane da verificare quali gruppi sceglieranno i nuovi.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->