Nas al Ruggi e Nocera: mancano mascherine

Scritto da , 26 Febbraio 2020
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino

Assenza di mascherine e test al “Ruggi d’Aragona” e scarse dotazioni anche all’”Umberto I” di Nocera Inferiore. Il Nas di Salerno controlla le due strutture ospedaliere nell’ambito dell’emergenza coronavirus. Sotto la lente d’ingrandimento sono finiti alcuni reparti, oltre che i pronto soccorso di via San Leonardo a Salerno e di quello nocerino. I due più attrezzati per accogliere eventuali pazienti sospetti. Poche mascherine al “Ruggi d’Aragona”: solo trenta nel reparto di pediatria. Non sufficienti neppure nel reparto di malattie infettive dove mancherebbe anche un ambiente attrezzato per l’osservazione o l’isolamento di pazienti. C’è addirittura un piano interessato da lavori di ristrutturazione. Al reparto di pneumologia mancherebbe il personale medico ed infermieristico per fronteggiare l’eventuale emergenza. Non va meglio all’Umberto I di Nocera Inferiore. Qui mancherebbero anche camici, guanti monouso, con una completa carenza di dispositivi di protezione individuale del personale. Inoltre, anche la struttura ospedaliera nocerina sarebbe carente di una stanza attrezzata per ospitare i casi sospetti. Non mancano carenze e difficoltà per il reparto di pronto soccorso. Anche in questo caso le prime assenti sono le mascherine, oltre che camici, occhiali e tutto il necessario per la protezione del personale medico ed infermieristico.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->