Napoli: “Ho a cuore la sorte dei lavoratori, ma non garantisco risultati”

Scritto da , 12 Novembre 2021
image_pdfimage_print

di Monica De Santis

Si terrà nella mattinata di oggi un incontro tra il primo cittadino di Salerno Vincenzo Napoli e il presidente dell’ordine dei giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli. Un incontro privato, richiesto proprio dal presidente Lucarelli nel quale si dovrebbe discutere con molta probabilità del nuovo regolamento comunale che limita di fatto l’accesso della stampa all’interno di Palazzo di Città. La giornata di oggi, dunque, si preannuncia, ricca di appuntamenti per il primo cittadino, che alle ore 12, dovrà partecipare alla proclamazione degli eletti al consiglio comunale, dopo le polemiche che hanno accompagnato lo sfoglio e il riconteggio delle schede… “Le polemiche sono connaturate alla nostra natura, – ha detto Vincenzo Napoli, intervenuto ieri pomeriggio all’inaugurazione della due giorni di Salerno Do Design, presso il Museo Diocesano –  forse a Salerno con qualche eccedenza. Sono state polemiche inutili e infondate. Il seggio centrale ha compiuto un lavoro ineccepibile condotto con grande zelo e grande intelligenza dal seggio e soprattutto dal presidente, che ha avuto modo di verificare tutto e dare una risposta di garanzia assoluta. Voglio far notare ancora una volta che l’Ente Comune non c’entra niente con il Seggio Elettorale che è un’emanazione della Corte d’Appello e della Prefettura, quindi diciamo che tutte queste polemiche sono state oziose, molte volte strumentali, che offendono soprattutto chi invece si è dedicato anima e corpo a questo lavoro che io personalmente non farei mai. Domani (oggi per chi legge, n.d.r.) proclamerà gli eletti e parte finalmente questa consiliatura. Il consiglio comunale sarà convocato come per legge e riprende finalmente l’ordinato svolgimento della vita amministrativa”. Sul nome da proporre all’aula per la presidenza del consiglio comunale, il sindaco Napoli clissa… “E’ una prerogativa dei gruppi consiliari, non di certo mia”. Mentre invece parla dei lavoratori delle cooperative che da settimane, oramai, protestano davanti a Palazzo di Città… “Incontro ogni mattina i lavoratori, perché sono in protesta permanente davanti all’ingresso del Comune, ormai si sono trasferiti lì e sono i benvenuti naturalmente. Mi dispiace per loro vederli li, di certo non è una situazione che può farmi piacere. Ma ho sempre detto, con grande franchezza, che noi abbiamo nel cuore la sorte dei lavoratori, e sottolineo lavoratori, e non altro, e che svolgeremo ogni azione, nei limiti pedissequi della legge, per tentare di dare, quanto prima possibile, una risposta occupazionale. Ho detto, però, nel contempo, per onestà intellettuale, che io non garantisco a nessuno risultati. Lo dico con grande amicizia e grande semplicità”. E sul piano sicurezza in merito a Luci d’Artista Napoli conferma che… “Lunedì dovremmo avere il nuovo responsabile del piano sicurezza”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->