Molinari: «Prima o poi eravamo certi che avremmo perso, non è un dramma»

Scritto da , 10 Marzo 2013
image_pdfimage_print

Vero leader del gruppo ed uno dei pochi a raggiungere la sufficienza in una domenica decisamente storta. Morris Molinari getta acqua sul fuoco e vede il bicchiere mezzo pieno anche dopo la prima sconfitta della Salernitana gestione Perrone respingendo al mittente alcune critiche rivolte al tecnico laziale:“E’ normale e fisiologico un calo, in altri momenti partite come queste le partite le avremmo vinte. Abbiamo perso, ma non ne farei un dramma. Abbiamo giocato contro un avversario in buone condizioni fisiche e che era reduce da una bella vittoria in trasferta, purtroppo quando non riusciamo ad imporre il nostro gioco eccediamo in alcune giocate che producono poco”. Il centrale difensivo granata ammette la scarsa incisività in fase di costruzione del gioco: “Ci trovavamo in difficoltà quando loro ripartivano. In settimana ci eravamo resi che conto che questa per noi sarebbe stata una partita importante ed avevamo parlato tra di noi per arrivare al match concentrati al massimo, posso dire che avevo intravisto segnali positivi ed infatti ero molto fiducioso. Il calcio è fatto così, ora ci dobbiamo rimboccare le maniche e pensare a domenica prossima” Proprio al Pontedera, il roccioso difensore centrale rivolge un pensiero: “. Per noi era importante questa partita, non possiamo però sottovalutare la prossima gara contro il Pontedera. L’obiettivo è riscattarci immediatamente, siamo comunque delusi per oggi anche perchè non eravamo più abituati alla sconfitta e non meritavamo di perdere.  Non abbiamo paura di nulla, vinceremo domenica prossima”.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->