Mobilità nel porto commerciale, autotrasportatori in riunione

Scritto da , 11 ottobre 2018
image_pdfimage_print

Si torna a puntare l’attenzione sui problemi relativi alla mobilità all’interno del porto commerciale di Salerno. La Fai, federazione autotrasportatori italiani, ha convocato una nuova riunione per domani, alle 18, presso la sede dell’associazione, nella zona industriale di Salerno. All’incontro è prevista la partecipazione non solo degli iscritti Fai dell’intera Campania, ma anche aziende di autotrasporto che provengono da altre regioni e che hanno la necessità di accedere al tratto tra Salerno e relativo porto e Cava de’ Tirreni con mezzi pesanti che superano i 75 quintali. La criticità della mobilità in questa tratta è infatti ancora in essere: sono chiuse al traffico ai camion oltre i 75 quintali sia la A3, per controlli di sicurezza della viabilità, che la
strada statale per ordinanze comunali. I tir sono costretti ad andare sull’A30, con un aggravio di circa 50 chilometri rispetto al percorso tradizionale, che si traduce in maggiori costi per le aziende di autotrasporto e per tutto quanto riguarda l’intero settore di circolazione delle merci. Al termine della riunione – voluta per trovare insieme alla federazione una risposta alle difficoltà di mobilità evidenziate – la delegazione Fai comunicherà le misure di protesta degli autotrasportatori che verranno attivate per sensibilizzare l’opinione pubblica e gli enti preposti. E’ stata inoltre inviata all’assessore alla Mobilità del comune di Salerno, Mimmo De Maio, al sindaco di Vietri Sul Mare Franco Benincasa e al sindaco di Cava de’ Tirreni Vincenzo Servalli, una
richiesta ufficiale di incontro per fare il punto sulla viabilità e sulla eventualità di utilizzare la SS18, ma anche per conoscere i risultati degli studi condotti dai docenti universitari in merito alla possibilità di utilizzo di questa strada. «L’ordinanza attuale ferma il trasporto dei mezzi pesanti per 90 giorni. Leggo sui quotidiani che il viadotto Gatto sarà sottopo
sto ad altre verifiche con conseguente chiusura parziale del traffico. Non vedo ad oggi alcuna volontà di affrontare il problema della viabilità e del trasporto merci in un periodo – quello natalizio – che a breve porterà un incremento della mobilità», ha dichiarato il segretario regionale coordinamento Fai, Angelo Punzi

Consiglia

Lascia un commento

Puoi eseguire il login con Facebook

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per completare inserire risultato e prosegui * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->