Mimmo De Maio: “Il completamento delle grandi opere rilanceranno Salerno

In campo a pieno regime, nonosrtante Ferragosto, il vice sindaco e assessore all’urbanistica e alla mobilità Mimmo De Maio e non solo per la campagna elettorale che sta entrando nel vivo. I progetti sul tavolo sono tanti e bisogna curarli nei minimi particolari. Con quale stato d’animo si appresta a vivere questa competizione? “Sono animato da grande fiducia. Ho sempre mantenuto un rapporto diretto -afferma De Maio – costante con i concittadini rispetto ai quali percepisco l’apprezzamento per il lavoro svolto in una condizione storica che gli ultimi due anni hanno reso drammatica. Osservo con soddisfazione che i nostri sforzi nella risoluzione dei problemi sono apprezzati e sono estremamente fiducioso che gli elettori rinnoveranno la loro fiducia per permetterci di portare a termini tuti gli ambiziosi progetti per lo sviluppo economico, occupazionale, ecologico e sociale di Salerno”. Che tipo di campagna elettorale sarà? Come giudica il campo avversario? “Io e tutte le forze che sostengono la riconferma del Sindaco Vincenzo Napoli saremo impegnati ad illustrare il lavoro svolto e le prospettive di futuro della nostra comunità. Per noi parleranno i fatti ed i frutti non certo trascurabili del lavoro svolto. Siamo i portatori di un programma unitario di lavoro con una chiara visione della città e del suo ruolo. E la nostra storia personale ed amministrativa dimostra che siamo in grado di governare. Altrove vedo invece personalismi, frammentazione, trasformismi. Le confesso di aver perso il conto dei candidati sindaco. Ho difficoltà a scorgere proposte innovative anche perché non ce ne sono. Si invoca un cambiamento ma non è che abbia capito bene rispetto a quali scelte. Si esaltano candidature civiche sostenute ed organizzate da protagonisti decennali della vita politica locale. Sono forse costoro contrari al Nuovo Ospedale, alle nuove spiagge ed al ripascimento o a Porta Ovest? Sono contrari ai grandi attrattori turistici come Luci d’Artista? Sono forse contrari ai nuovi parcheggiano? Sono contrari al nuovo Palazzetto dello Sport, all’attuazione dei programmi del Bando delle Periferie che ha riqualificato l’insieme dei rioni collinari da Fratte ad Ogliara? Sono contrari a tutto quello che crea sviluppo, benessere, lavoro? Sono contrari al sistema di welfare municipale? Temo proprio che per molti l’unica velleità personale sia la conquista di un seggio in Consiglio Comunale o di un minimo di visibilità mediatica. Non vedo come si possa fare una campagna elettorale tutta contro e non per. Ho appreso persino dell’impegno in campagna elettorale di alcuni parlamentari del M5S dei quali avevamo perso traccia e memoria negli ultimi tre anni. Persino la base pentastellata è fortemente critica nei loro riguardi”. Nel corso della consiliatura, la maggioranza ha perso qualche pedina. E’ il segnale della fine di un’epoca? “Come dicevo già prima avvertiamo negli incontri di questi giorni l’apprezzamento per la competenza, la passione, l’impegno profuso ed i risultati ottenuti. Abbiamo lavorato in condizioni finanziarie e di personale difficilissime eppure abbiamo sempre garantito la tenuta programmatica senza nessun passaggio a vuoto in Consiglio Comunale. Per quanto riguarda le pedine delle quali mi domanda sono sorpreso che a pochi mesi, addirittura a poche settimane dal voto, qualcuno si illuda di potersi presentare come il nuovo che avanza dopo aver condiviso programmi e scelte della maggioranza per quasi cinque anni. I nostri concittadini sapranno ben valutare queste operazioni di trasformismo elettoralistico”. Quali saranno gli impegni prioritari della prossima consiliatura? “Ho già detto delle Grandi Opere il cui completamento permetterà di dare una spinta determinante per la ripresa economica ed occupazionale. Il lavoro deve esser la nostra priorità assoluta. Dobbiamo moltiplicare le occasione per offrire opportunità. Abbiamo esperienza, energia e competenza per riuscire a mantenere gli impegni assunti. Possiamo contare su sinergie istituzionali strategiche come quella con il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Grazie al Concorsone da lui voluto avremo quasi trecento nuove unità nell’organico del Comune di Salerno che utilizzeremo per ottimizzare i servizi ai concittadini ed alle imprese. La Regione è parte attiva in tutti i grandi progetti cruciali per il futuro di Salerno come il decollo dell’aeroporto Costa d’Amalfi. E voglio sottolineare anche l’azione costante e fattiva di Piero De Luca grazie al quale ci sono stati assegnati oltre 30 milioni di euro per riequilibrare il bilancio comunale. Vorrei che anche gli altri parlamentari fossero così attivi al servizio di Salerno e del territorio. Purtroppo o sono scomparsi, o sono impegnati a fomentare in queste ore polemiche e chiacchiere che non servono a nulla e creano soltanto confusione”.