Militanti “delusi” pronti a lasciare il partito di Salvini Nascerà un nuovo movimento politico?

di Erika Noschese

Non c’è pace per i militanti salernitani della Lega. La scelta del coordinatore regionale, Nicola Molteni di nominare l’ex rettore dell’Università di Salerno, Aurelio Tommasetti, a responsabile del programma elettorale per le regionali e Nicholas Esposito coordinatore provinciale di Salerno, pur essendo entrambi napoletani, non è stata esente da conseguenze. Di fatto, sarebbero numerosi i militanti che, in queste ore, stanno lasciando il partito di Matteo Salvini per cercare una nuova casacca da indossare, magari proprio in vista delle prossime elezioni regionali. Ad aver abbandonato il partito soprattutto i militanti leghisti del Vallo di Diano, delusi dalle scelte del coordinamento regionale. Infatti, nei giorni scorsi i militanti salernitani hanno scritto al loro leader nazionale per chiedere un passo indietro nella scelta del coordinatore provinciale e del responsabile del programma elettorale, “premiando” un militante salernitano sulla base della meritocrazia e dell’impegno che in questi hanno riservato al territorio. Un dietro front che invece non sarebbe avvenuto, portando i militanti a dire addio al “Carroccio”. Non si esclude al momento che a breve possa nascere un nuovo movimento politico che vedrebbe protagonisti proprio i leghisti delusi dalle scelte del coordinamento regionale, soprattutto in vista delle prossime scadenze elettorali.