Michele Sarno lancia “Noi sud”

Scritto da , 7 Maggio 2015
image_pdfimage_print

di Andrea Pellegrino «Noi Sud? Un contenitore del centrodestra in cui ripensare il centrodestra. Caldoro? Vincerà. La Regione Campania oggi è esempio di buon governo». Michele Sarno, portavoce della lista Noi Sud, presenta i candidati salernitani al Consiglio regionale della Campania e ribadisce il suo impegno come candidato sindaco di Salerno per il prossimo anno. Ma ora l’attenzione è tutta concentrata sulle elezioni regionali e alla campagna elettorale. Per Sarno ora l’impegno sarà conquistare il quorum ed eleggere un consigliere regionale in provincia di Salerno e naturalmente contribuire alla vittoria del governatore uscente Stefano Caldoro. «Sono sceso in campo al fianco di Stefano Caldoro. Sono sempre stato a destra e non posso non votare il centrodestra e quindi Stefano Caldoro». L’avvocato Sarno, dati ed indicazioni alla mano, pensa a quella grossa fetta di indecisi che si è allontanata in questo momento dalla politica. «Parliamo di programmi – dice – ma soprattutto riallacciamo i rapporti con i territori. Ecco perché la lista Noi Sud segue il criterio della territorialità: abbiamo un ex sindaco (Felice Luminello) e un ex consigliere regionale (Franco Mansi) ma anche tanti ragazzi, amministratori e persone che vogliono contribuire a portare sviluppo e proposte per la propria terra. Paghiamo una politica troppo distratta ai territori, ecco perché è nostra intenzione non affidarci solo ad internet per questa campagna elettorale, ma scendere in piazza con comizi tra la gente». Sulla sfida Caldoro – De Luca, non ha dubbi: «C’è un aspetto su tutti: i risultati raggiunti da Stefano Caldoro che sono sotto gli occhi di tutti – prosegue l’avvocato Sarno – Basti poi guardare come ha ereditato la Regione Campania e cosa ha prodotto in questi cinque anni per tirare le somme. Oggi la Regione Campania è esempio di buon governo nazionale. Sono convinto che Caldoro sarà rieletto presidente della giunta regionale». Sulla legge Severino, non nasconde la sua contrarietà. «Ho sempre contestato la legge Severino. Allora come oggi. Ma la norma va rispettata. Non ci possono essere – dice ancora Michele Sarno – cittadini che si mettono al di sopra delle leggi. La Severino c’è e va rispettata. E non si può consentire neppure per un giorno di avere un possibile presidente che non si può insediare. E’ una vicenda assurda». Ed ecco chi sarà in campo con Noi Sud. «E’ una lista robusta e valida», annuncia Sarno. I nove in lista sono: Felice Luminello, Franco Mansi, Costabile Alfieri, Ivano D’Acunto, Franco Darallo, Maria Leonetti, Antonio Napoli, Oreste Strianese ed Anna Ferrentino.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->