Mertens: «Lasciare Napoli? non c’è motivo»

Scritto da , 12 Giugno 2021
image_pdfimage_print

NAPOLI – Il futuro di Dries Mertens sarà ancora a Napoli. L’attaccante, recordman di goal segnati con la maglia azzurra davanti all’ex compagno Hamsik e Maradona, esclude categoricamente l’ipotesi di lasciare la città in cui è cresciuto. Intervenuto in conferenza stampa dal ritiro del Belgio, dove sta preparando il debutto agli Europei contro la Russia, Mertens ha risposto in modo netto a chi gli chiedeva notizie sul suo futuro: “Non credo che lascerò il Napoli. Il problema è che qui non potrei parlare del Napoli, ma non credo che non me ne andrò. Non c’è assolutamente motivo per me di lasciare la squadra. Quindi smentisco le voci su un mio futuro lontano dal Napoli”. Mertens d’altronde con l’arrivo di Spalletti dovrebbe trovare più spazio rispetto al recente passato data la predilezione del nuovo tecnico per il 4-2-3-1, modulo in cui Mertens potrebbe giocare sia come prima punta che nei tre dietro l’unico attaccante. Nelle ultime settimane erano circolate delle indiscrezioni secondo cui il belga sarebbe attirato da un’avventura negli States tanto da averne parlato con un altro grande ex, Gonzalo Higuain, che attualmente gioca nell’Inter Miami di David Beckham. Indiscrezioni, come detto, adesso smentite dal diretto interessato. Il Napoli dal canto suo prima di privarsi di Mertens dovrebbe pensarci bene, anche perché durante la prossima stagione dovrà probabilmente fare a meno per qualche settimana di Osimhen causa Coppa d’Africa. Il Napoli di Spalletti ha in cantiere diverse operazioni di calciomercato per sostituire calciatori già andati via o che andranno via a breve con il contratto scaduto. In difesa vanno trovati i sostituti di Hysaj e Maksimovic, poi tutto dipenderà dall’addio di Koulibaly ed in più arriverà un esterno sinistro, con Emerson Palmieri che è un pupillo del tecnico di Certaldo e potrebbe arrivare a fronte di una sensibile riduzione del suo ingaggio da oltre 4 milioni di euro. Ma le grandi manovre sono soprattutto a centrocampo, dove c’è in primo luogo da sostituire Bakayoko. Il Napoli sembra aver individuato l’erede del francese in Toma Basic, centrale classe 1996 del Bordeaux per il quale ci vorrà una cifra intorno ai 7 milioni di euro. Poi tutto gira intorno a Fabiàn Ruiz, oggetto del desiderio delle big spagnole che però, per strapparlo a De Laurentiis, dovranno presentare un’offerta intorno ai 60 milioni di euro. In quel caso si provvederà a un nuovo innesto, che potrebbe essere un calciatore di prima fascia, nomi del calibro di De Paul dell’Udinese o Castrovilli della Fiorentina. Occhi però anche sul mercato internazionale. Piace Anguissa, 25enne camerunense del Fulham, e il gioiellino belga Charles De Ketalaere, nato nel 2001, che gioca nel Bruges ed è considerato uno dei talenti emergenti del calcio europeo.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->