Massimo Garavaglia: “In Costiera ritornano gli americani”

Scritto da , 19 Giugno 2021
image_pdfimage_print

“Si torna finalmente a sentire qualche accento straniero nelle nostre città e questo è positivo. Rispetto allo zero dello scorso anno tornano i turisti stranieri, non tutti subito ma gradatamente arriveranno. In particolare le nuove regole del Green pass consentono di far tornare serenamente i cittadini europei, ma verranno estese anche agli americani. Questa è una cosa molto importante, perchè sappiamo quanto conti il mercato statunitense per la Costiera”. A dirlo il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, intervenuto ieri pomeriggio in Costiera Amalfitana a “Positano Racconta”. Nell’hotel Le Sirenuse di Positano ha incontrato alcune autorità locali, sindaci della costiera amalfitana e sorrentina assieme ed esponenti della Confindustria salernitana. Secondo il ministro, “la Campania è una delle regioni più importanti dal punto di vista turistico per cui c’e’ un’attenzione particolare. Inoltre oggi c’era un grande evento, era la prima fiera in presenza. Questa di Napoli è la prima fiera importante, tra l’altro proprio sul turismo, poi ci sara’ Firenze, la fiera del mobile a Milano. L’insieme delle fiere vale 40 miliardi di euro, non fare le fiere significa perdere 40 miliardi. L’importanza di una regola come questa che consente di far ripartire le fiere la dice lunga”. Il ministro ha incontrato i sindaci dei comuni costieri anche per parlare di ripartenza e turismo, con la Campania che, da lunedì, sarà ufficialmente in zona bianca. All’incontro hanno partecipato il sindaco di Positano, Giuseppe Guida che ha fatto gli onori di casa; Francesco De Sanctis, presidente Fondazione De Sanctis; Andrea Buonocore, sindaco Vico Equense; Lorenzo Balducelli, sindaco Massa Lubrense; Pier Giorgio Sagristani, sindaco Sant’Agnello; Daniele Milano, sindaco di Amalfi; Giovanni Milo, sindaco di Furore; Roberto della Monica, sindaco di Cetara; Antonio Ferraioli, presidente Confindustria Salerno; Alessandro Picardi, vice Presidente Tim; Andrea Ferraioli, presidente distretto turistico di Amalfi; Antonio Sersale, proprietario Le Sirenuse; Guido Fiorentino, proprietario del Sorrento Palace; Crescenzo Gargano, proprietario dell’hotel Santa Caterina.

Consiglia

Cronaca

Attualità

Spettacolo e Cultura

--sidebar-wrapper-->